Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Lei mi odia”

2004: She Hate Me di Spike Lee

Critica divisa come non mai: chi parla di capolavoro, chi di film fallito.

leimiodia si può vedere

Continua a leggere

Annunci

luglio 28, 2009 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , | 1 commento

“Michael Clayton”

2007: Michael Clayton di Tony Gilroy

michaelclayton

“Un film in cui valgono più le atmosfere e i singoli fatti che l’intreccio, e che non si preoccupa di rendere immediato ed esplicito l’incontrarsi e l’attraversarsi dei fili narrativi. In platea c’è chi si disorienta, perso in particolari di cui non intravede il legame. Ma questo apparente disordine della storia finisce per esprimerne un altro, esistenziale e morale”. Così scriveva il 14 Ottobre 2007 Roberto Escobar nel suo articolo su Il Sole – 24 Ore cogliendo esattamente l’essenza del film.

Glitter Photos

Continua a leggere

luglio 27, 2009 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

“Piccolo Buddha”

1993: Little Buddha di Bernardo Bertolucci

piccolobuddha

Sostanzialmente la critica ha apprezzato il film ma non ha nascosto qualche perplessità: “Avvince il respiro unitario che fonde il gusto meraviglioso dei quadri metastorici con gli inserti inquietanti del nevrotico presente” (Il Corriere della Sera), “…scegliendo la saggezza della via di mezzo Bertolucci non convince del tutto, non riesce a comunicare, quantomeno allo spettatore laico occidentale, il sentimento di “compassione” su cui si basa il messaggio buddhista” (La Repubblica), “Bertolucci è un vero maestro della regia, capace di affrescare grandi scene e grandi emozioni ma a volte il ritmo è un po’ lento, le pause troppo prolungate, l’intento filosofico un po’ troppo evidente” (Hyperreview.com).

Glitter Photos

Continua a leggere

luglio 26, 2009 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

“La Sposa Turca”

2003: Gegen Die Wand di Fatih Akin

lasposaturca

Critica giustamente plaudente: “Un bel film tedesco che descrive gli immigrati senza retorica cercando di trovare la verità nella confusione dei sentimenti” (MyMovies), “E’ un rabbioso, straripante, furibondo kolossal delle passioni ossessive e delle pulsioni sadomasochiste… Fantastici i due protagonisti che offrono alla storia neo realista turca, e al suo pathos d’autore, un’immedesimazione totale” (Corriere della Sera), “Film di grande attualità… si fa apprezzare per il ruvido realismo e la scarna essenzialità di racconto” (Famiglia Cristiana), “Un intelligente e bello esercizio di immaginazione sociologica fatto da un regista turco tedesco ché vede Istanbul con gli occhi di Berlino” (L’Unità).

Glitter Photos

Continua a leggere

luglio 25, 2009 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti