Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Dieci inverni”

2009: Dieci inverni di Valerio Mieli


Presentato al Festival di Venezia del 2009 (edizione 66), è stato unanimemente accolto positivamente da parte della critica:

Continua a leggere

novembre 23, 2010 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

“Viola di mare”

2009: Viola di mare di Donatella Maiorca

Presentato al Festival Internazionale di Roma 2009 è il secondo lungometraggio di una regista che ha fatto molta televisione.

Continua a leggere

agosto 31, 2010 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

“La nostra vita”

2010: La nostra vita di Daniele Luchetti

Il film (dal titolo alquanto ambizioso…) che ha avuto l’onere e l’onore di rappresentare i colori italiani a Cannes 2010.

Continua a leggere

Mag 22, 2010 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

“Tutta la vita davanti”

tuttalavitadavanti-locandina1sorriso1

2008: Tutta la vita davanti di Paolo Virzì

Giudizi positivi a profusione da parte di tutta la critica, da Il Mattino (“Che film riuscito, incisivo, divertente è Tutta la vita davanti! ”) a Liberazione (“Virzì raggiunge un risultato che piacerà a molti, moltissimi”), da La Stampa (“Tragicommedia divertente e seria”) a Il Giornale (…uno dei migliori film italiani dell’ultimo decennio”).

Un affresco, in chiave di tragicommedia, dell’Italia di oggi, piccola debole fragile… assurda nel trionfo dell’apparenza e della mediocrità. Un quadro in cui tanti di noi si ritroveranno offerto da una sceneggiatura brillante e intelligente nelle mani di un regista che sa il fatto suo e conferma un talento al di sopra della media.
E’ sicuramente il miglior film di Paolo Virzì, il più complesso e il più difficile nel tentativo, riuscito, di unire grottesco e tragedia, ironia e disperazione, sorriso e amarezza.
Un racconto spietato e caricaturale, ma anche tenero, lucido e a volte surreale, che riprende la migliore lezione della passata e gloriosa “commedia all’italiana” invitante lo spettatore a riflettere divertendosi. Un film che ha entusiasmato la maggioranza dei critici e riempie i cinema (prova che il pubblico anche oggi non cerca solo spensieratezza ma ama “pensare”).
Raramente capita che una miscela di commedia dramma musical thriller risulti così compatta e perfetta: un misto di ferocia e pietà, disincanto e tristezza compiutamente fuso e omogeneo .
Una coralità di personaggi ben delineati, descritti con verve e sincerità, dalle tante sfaccettature mai banali e ottimamente interpretati da un cast che, tutto, fa faville: da sottolineare soprattutto la performance di Isabella Ragonese (si stenta a credere che sia quasi una esordiente, mostra una personalità una sicurezza una grinta al di fuori del comune) e di Micaela Ramazzotti (eccezionale in un ruolo difficilissimo da rendere plausibile).

Pubblicato su Cineocchio
tuttelerecensioni

Regia: Paolo Virzì
Sceneggiatura: Paolo Virzì, Francesco Bruni
Cast: Isabella Ragonese, Sabrina Ferilli, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea, Elio Germano, Micaela Ramazzotti, Laura Morante, Valentina Carnelutti, Paola Tiziana Cruciani, Mary Cipolla, Tatiana Farnese, Caterina Guzzanti, Nicolò Senni, Edoardo Gabbriellini, Lele Vannoli
Paese: Italia (2008)
Genere: Commedia
Durata: 117’
Uscita Italia: 28 Marzo 2008
Trama:
Marta è una ragazza neolaureata, colta e taciturna. Dopo tanti colloqui trova lavoro in un call-center di un’azienda che vende un elettrodomestico…
Note:
Tutta la vita davanti è stato il film più votato dai giornalisti cinematografici ai Nastri d’argento 2008. Ha ricevuto anche il Ciak d’Oro (premio, promosso dall’omonima rivista di cinema piú diffusa in Italia, assegnato dal pubblico).

aprile 3, 2009 Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento