Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Tutta colpa della musica”

2011: Tutta colpa della musica di Ricky Tognazzi

 uscita italia: 9 settembre 2011 

 

Peccato. Il film delle occasioni mancate.

Poteva essere un pungente e arguto quadro di provincia, ma non lo è (abbiamo tutt’al più un bozzetto). Poteva essere un divertente affresco di tipologie umane, ma non lo è (quasi nessun personaggio è ben delineato e approfondito, e gli stereotipi non mancano). Poteva essere una delicata storia d’amore, ma non lo è (non suscita interesse né commozione). Poteva essere un tenero e garbato ritratto della terza età pronta a continuare a vivere, ma non lo è (troppa superficialità nella descrizione).

Un film scialbo e inconsistente, dalla sceneggiatura particolarmente piatta senza guizzi e senza brio (le soluzioni narrative, tutte scontate e ai limiti del banale” scrive giustamente Francesca Fiorentino), con gag trite e del tutto inutili, con scene superflue e chiaramente riempitive. Si aggiunga un ritmo particolarmente lento che rischia più volte di generare noia.

Lascia a desiderare il cast. Attori notoriamente bravi ma che qui sembrano essere privi di qualsiasi guida: l’impressione è che sia stato chiesto loro di limitarsi a rifare se stessi.

Sembra incredibile che il film sia di un autore a cui va il merito di aver realizzato più di un film interessante (da Piccoli equivoci del 1989 a Canone inverso del 2000). Crisi personale o ennesimo sintomo della mancanza di idee dell’attuale cinema italiano?

Perplessità da parte della critica: Senza trovare una forma originale, il cinema di Tognazzi sorprende poco e rassicura troppo, Tutta colpa della musica ha l’indubbio merito di mettere in scena un coro di uomini e donne che non si piangono addosso e si danno da fare” (MyMovies), “…il film di Tognazzi perde quasi subito l’appeal comico per assumere i toni di una divagazione, un tantino moraleggiante, sui classici stravizi degli scapestrati ex ragazzi di un tempo e sulle malinconie della ‘nuova’ vecchiaia (Movieplayer), La storia è lineare e non riserva grandi sorprese o colpi di scena, bravissimi gli interpreti, forse un po’ troppo uguali ai personaggi che hanno sempre interpretato” (FilmUp).

scheda

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

settembre 10, 2011 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Dal trailer m’aspettavo qualcosa di carino… che delusione

    Commento di miklos | settembre 11, 2011

  2. Dire banale è poco

    Commento di alex | settembre 15, 2011

  3. Si sente la mancanza di un minimo di analisi sociale

    Commento di daniele | settembre 16, 2011

  4. Difficile immedesimarsi in personaggi solo abbozzati e che non coinvolgono

    Commento di annapet70 | settembre 20, 2011

  5. Ho visto prodotti televisivi fatti molto meglio

    Commento di don | ottobre 13, 2011


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: