Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Mangia prega ama”

2010: Eat Pray Love di Ryan Murphy

uscita usa: 13 agosto 2010     uscita italia: 17 settembre 2010 

 

Tratto dal romanzo autobiografico di Elizabeth Gilbert (enorme successo in tutto il mondo), un film che ha trionfato ai botteghini dell’intero pianeta ma che è stato distrutto dalla critica.

“Un concentrato abominevole di luoghi comuni” (Cineblog), “I temi del libro sono seri, complessi ed effettivamente attuali, ma il trattamento che il film riserva loro è sempre molto edulcorato, protetto da una ciambella di sorrisi e bambagia” (MyMovies), “La collezione di cartoline, il carico di luoghi comuni desunti dal romanzo di Elizabeth Gilbert, è tanto schiacciante da diventare quasi divertente” (La Stampa), “…un prodotto di difficile interpretazione, che in alcuni momenti sciorina discorsi addirittura semplicistici a livello culturale” (Comingsoon), “…i luoghi comuni e le visioni distorte, per quanto vogliano simulare il punto di vista di un turista, si susseguono in maniera eccessiva e a tratti un po’ irritante” (FilmUp), “…una mega produzione che è un Atlante De Agostini degli stereotipi raccolti a ogni angolo del mondo” (la Repubblica).

Arduo non condividere tale negatività.

E’ indubbio che il lavoro non brilla per originalità nelle situazioni che mette in scena: si aggiunga che il ritmo è a volte talmente lento da far apparire il film più lungo di quanto effettivamente sia. Ma il difetto maggiore è un altro. Mangia prega ama illustra il viaggio che Liz (depressa e infelice) compie per ritrovare se stessa: dall’Italia imparerà l’importanza del ‘dolce far niente’, dall’India il potere della pace interiore, da Bali l’equilibrio spirituale (e l’amore). Il problema è che regia e sceneggiatura non ci mostrano affatto l’evoluzione della protagonista, sempre uguale dall’inizio alla fine: trasformazioni intime e fisiche avrebbero reso il tutto più interessante e credibile, ma esse sono completamente assenti. Il risultato è che la storia raccontata appare poco stimolante e solo un pretesto per sfoggiare una smagliante fotografia (volutamente?) patinata e una splendida colonna sonora.

Julia Roberts ha carisma da vendere e illumina lo schermo ma dovrebbe decidersi a cambiare look e a intraprendere ruoli più impegnativi e consoni alla sua maturità. Il resto del cast (quanto mai illustre) è degno della sua fama e vede un monologo di Richard Jenkins da Oscar.

scheda  

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

Annunci

luglio 27, 2011 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , ,

8 commenti »

  1. concordo sul monologo di R. Jenkins
    quanto alla protagonista è troppo allegra e sorridente per essere INFELICE
    ultima critica (non voglio infierire): quando J. Roberts si strafoga di spaghetti il commento musicale è di Mozart (flautomagico) e uno si chiede “un musicista italiano non era più intonato?”

    Commento di marco1946 | luglio 27, 2011

  2. Certo il cast è di tutto rispetto… ma il film è una grande delusione

    Commento di riccardomilton | luglio 28, 2011

  3. A parte Jenkins film inguardabile

    Commento di alan | luglio 29, 2011

  4. Situazioni viste già mille volte ma con altro brio

    Commento di ianna | luglio 29, 2011

  5. “Attoroni” sprecati in un mare di melassa e noia

    Commento di martha | luglio 30, 2011

  6. Film scialbo e banale e inoltre troppo lungo

    Commento di riccardo | luglio 31, 2011

  7. Un film non riuscito tratto da un libro molto interessante

    Commento di marion | agosto 2, 2011

  8. Amo Julia ma questa volta ha toppato

    Commento di fantasy | agosto 6, 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: