Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“La scelta di Sophie”

1982: Sophie’s Choice di Alan J. Pakula

uscita usa: 8 dicembre 1982 

Tratto dall’omonimo romanzo del Premio Pulitzer William Styron (1979).

“Film diseguale, ma con pagine di dolorante suggestione” è il giudizio de il Morandini. Opinione da condividere. 

La scelta di Sophie è sicuramente un film da vedere e per più di un motivo ma non è esente da difetti. Nuoce soprattutto una prima parte (una specie di introduzione) eccessivamente lunga: il risultato è l’impressione di assistere a due opere diverse che mal si congiungono tra loro. Detto questo gli va però riconosciuto d’essere un lavoro nettamente superiore alla media.

Formalmente e tecnicamente è da plauso (ambientazione fotografia musica perfette), raffinata e profonda la sceneggiatura. Superiore ad ogni lode la performance di Meryl Streep e di Kevin Kline (qui, incredibilmente, al suo debutto cinematografico). Meryl vinse il suo secondo Oscar e mai premio fu più meritato: recita in polacco, in tedesco, in inglese con accento slavo… un tour de force che ha sbalordito tutti. Impressionante come non mai il suo trasformismo, la capacità di rendere al meglio l’interno e l’esterno di una donna che attraversa epoche e situazioni diverse mutando ma rimanendo nel profondo sempre coerentemente se stessa. Un ruolo dalle mille sfaccettature, particolarmente difficile e che solo una grande come lei poteva rendere credibile.

Alan J. Pakula  -a cui si devono autentici gioielli come con Pookie (1969), Una squillo per l’ispettore Klute (1970), Tutti gli uomini del presidente (1976)- ha firmato con questo film il suo canto del cigno (le altre regie che gli seguiranno non saranno più all’altezza).

scheda

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

Annunci

luglio 5, 2011 - Posted by | cinema-recensioni |

8 commenti »

  1. Meryl, bravura mostruosa

    Commento di red | luglio 5, 2011

  2. Il libro è superiore, comunque il film merita la visione per la bravura straordinaria degli interpreti

    Commento di fornaro | luglio 5, 2011

  3. Il video sulla consegna degli Oscar conferma la naturalezza e la spontaneità della grande Meryl, qualità che ho riscontrato quando venne a Roma per il Festival del cinema

    Commento di giusy | luglio 6, 2011

  4. Visto il film in versione originale: M.S. grande grande grande…

    Commento di waksman | luglio 6, 2011

  5. Qualche taglio qua e là avrebbero fatto di questo film un capolavoro. Streep & Kline al top

    Commento di bellarmino | luglio 7, 2011

  6. Qualche anno fa ho avuto la fortuna di vedere Meryl e Kevin recitare insieme in teatro: un’alchimia perfetta la loro

    Commento di annafiore | luglio 8, 2011

  7. Uno dei migliori film sull’Olocausto, protagonisti da 10 e lode

    Commento di rederik | luglio 11, 2011

  8. Un buon film che si fa apprezzare soprattutto per il “talento” della “supertalentuosa” Meryl

    Commento di abla | luglio 22, 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: