Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Aliens” di James Cameron

1986: Aliens di James Cameron


Secondo episodio di una delle saghe più celebri e innovative della fantascienza.

8 anni dopo Alien, James Cameron riprende i temi e i personaggi del film di Ridley Scott e crea qualcosa che ancora oggi emoziona e sconvolge ai massimi livelli. Tecnicamente superlativo (non sembra che abbia tanti anni sulle spalle…) si caratterizza però per una sceneggiatura coi fiocchi (opera dello stesso regista) e per l’approfondita analisi di caratteri umani che elevano il film al di sopra del genere di appartenenza, nobilitandolo quanto mai (1).

Leggiamo su Menfilm2: “The Terminator”fu un successo strepitoso, ed a Cameron venne presto dato il compito di scrivere e dirigere l’impossibile: un seguito al film “Alien” di Ridley Scott. I critici dissero che non c’era modo di replicare il successo del film di fantascienza/horror del 1979, che la storia non aveva più niente da raccontare, e che mettere la scrittura e la regia di un film nelle mani di un uomo che aveva solo un buon film al suo attivo era un errore. Cameron dimostrò che queste critiche erano prive di qualsiasi fondamento e completamente errate. Aliens (il titolo italiano fu “Alien scontro finale”) venne distribuito nel 1986, shoccando gli spettatori con la sua velocità, con le sue sequenze di iper-azione e, molto più importante, una trama drammatica molto ben scritta. Cameron espanse l’universo di Aliens in ogni direzione, dando agli spettatori nuove informazioni sull’universo dov’era ambientata la storia, sul passato dell’eroina (Ripley), e naturalmente sugli stessi alieni. Il suo capitolo della saga è considerato da molti come il migliore in assoluto”.

Un capolavoro che visto e rivisto nulla perde del suo smalto. Un film che coinvolge come pochi, non consente un attimo di distrazione da parte dello spettatore, spettatore che non sa se applaudire maggiormente l’abilità registica, l’atmosfera di suspense e di tensione che si tocca con mano, l’adrenalinico ritmo impresso al tutto, gli innumerevoli -e non gratuiti- colpi di scena, la splendida performance di Sigourney Weaver (giusta la sua nomination all’Oscar… che avrebbe meritato di vincere) cui dobbiamo uno dei personaggi femminili che appartengono ormai di buon diritto alla storia del cinema (2).

note

(1) Scrive Elena Da Prato: “Cameron riesce a rendere tridimensionali personaggi che in altri mani sarebbero state solo maschere vuote. In effetti è possibile riconoscere quasi tutte le tipologie che si incontrano in questa pellicola, ma la sceneggiatura li delinea comunque in maniera accurata, senza trascurarli e senza “tagliarli con l’accetta”. Ma Cameron non si limita solo a questo. Con un atto di coraggio decide di sfidare tutte le logiche del genere horror e si spinge fino a dare uno spessore psicologico e emotivo persino al mostro, creando così uno scontro non tra buono e cattivo, ma solamente fra razze che lottano entrambe per un diritto inalienabile; la sopravvivenza, propria e della propria famiglia. Nello scontro finale diventa difficile così trovare una scusa ragionevole per parteggiare per gli uni e gli altri; entrambi hanno ragione e ugualmente ispirano la nostra pietà”.

Altri giudizi critici: “Film horror d’azione come non ce n’erano mai stati, è anche la celebrazione del personaggio di Ripley, che qui emerge ancor più che nel primo “Alien”, che era sostanzialmente un film corale, diventando la tormentata nemesi degli alieni. Cameron si consacra regista di qualità eccezionali nel campo dell’action” (MyMovies), “Il duello finale, giustamente famoso, dà nel mitico attraverso una grafica che rimanda ai cartoon giapponesi dell’horror” (il Morandini), “…la costruzione di personaggi solidi è la miglior caratteristica del Cameron sceneggiatore” (Albero Cassani), “Anche migliore del primo. Il regista ha creato un film senza tregua” (Exxagon.it), “Cameron ha creato uno dei pochi seguiti che ad oggi possono competere con l’originale (e per qualcuno addirittura lo supera)” (Movieplayer), “Tenetevi forte perché il giovane e irrispettoso James Cameron non ha mezze misure: il suo viaggio tra le galassie vi farà saltare lo stomaco in gola” (Il Giornale), “James Cameron raccoglie la sfida dell’arduo sequel. E lo fa in grande stile, regalandoci una pellicola a dir poco indimenticabile… Un film meraviglioso, vera pietra miliare del genere” (Silenzioinsala.com), “Un film di fantascienza da non perdere per tutti gli amanti del genere e per chi ha voglia di vedere un ottimo cinema tanto spettacolare quanto avvincente” (Giulio Cicala), “Grande tensione e grande spettacolo… ma anche grande consapevolezza dei generi -fantascienza ed action-, sfruttati al meglio. E tuttavia la pellicola si può leggere anche come una riflessione sulla maternità. Non se ne fanno più di film così…” (Cineblog.it), “Eccezione che conferma la regola: un sequel migliore del modello. James Cameron plasma la tensione in maniera superba e trasforma la vicenda in una specie di metafora della maternità. Ripley contro l’aliena-madre, l’un contro l’altra a(r)mate. Un capolavoro del cinema di fantascienza, un gioiello di suspense sopraffina” (Film.tv.it).

(2) “Una donna così tosta, intelligente, coraggiosa e bella da riuscire a prendere in mano la situazione dopo che gli uomini hanno fallito e prendere a calci in culo un’orribile macchina di morte aliena” (Virginia Campbell e Stephen Rebello in un articolo pubblicato dalla rivista “Movieline” nell’Aprile del 1997, articolo riportato da Cinefile.biz), “Standing ovation all’assoluta protagonista, Ellen Ripley, vera icona cinematografica, eroina femminile ante-litteram” (Silenzioinsala.com).

scheda

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

trailer

febbraio 3, 2011 - Posted by | cinema-recensioni, classici | , , , , , , , ,

11 commenti »

  1. Gent.mo Blogger,

    mi chiamo Luca e sono un blogger di NetworkBE, un neonato media network delle professioni e dei mestieri, composto da un team giovane e dinamico aperto al confronto con gli altri blogger.

    Ho visitato il tuo blog e l’ho trovato decisamente interessante oltre che ben curato e dettagliato. Ritengo quindi che non ci sia persona migliore a cui segnalare il nostro canale http://www.becinema.it. Mi farebbe davvero piacere avere un feedback da parte tua e sapere cosa ne pensi. Magari potrebbe nascere una bella collaborazione o un occasione di confronto.

    Aspetto tue notizie

    Commento di luca | febbraio 4, 2011

  2. Il classico film che non ci si stanca di rivedere

    Commento di ianna | febbraio 5, 2011

  3. Volevo segnalare che nel dvd di questo autentico gioiello è inserita la sequenza (tagliata nell’edizione del grande schermo… sbagliando di grosso) che riguarda la figlia di Ripley

    Commento di exdubius | febbraio 5, 2011

  4. Indimenticabile! Perché è così raro vederlo in tv?

    Commento di gima | febbraio 5, 2011

  5. Hai ragione Leo: non aver dato l’Oscar a Sigourney Weaver è l’ennesimo sbaglio dell’Academy

    Commento di laura | febbraio 6, 2011

  6. L’ho visto tantissimo tempo fa e l’impressione fu altissima, l’ho rivisto recentemente in dvd… bellissimo!

    Commento di marcellino | febbraio 7, 2011

  7. @ Laura: mi associo

    Commento di rederik | febbraio 9, 2011

  8. Sarebbe bello rivedere ancora una volta Sigourney alle prese con Ripley…

    Commento di gianluca | febbraio 11, 2011

  9. I primi due, veri capolavori. Deludenti gli altri…

    Commento di bellarmino | febbraio 17, 2011

  10. Sicuramente il più spettacolare dei quattro, con una grande Sigourney

    Commento di giugaro | febbraio 22, 2011

  11. Horror thriller fantascienza… mirabilmente fusi

    Commento di petrella | marzo 10, 2011


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: