Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Cosmonauta” di Susanna Nicchiarelli

2009: Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli


Presentato al Festival del Cinema di Venezia nel 2009 dove ha vinto vari premi.

Cosmonauta è il primo lungometraggio di Susanna Nicchiarelli. Distintasi finora nella realizzazione di documentari (ma ha collaborato anche con Nanni Moretti), mostra doti non comuni: è brava nel dirigere gli attori, è abile nell’imprimere il giusto ritmo a quanto racconta, è capace di  ricostruire un passato senza tradirne lo spirito, è accorta nel miscelare fiction e immagini di repertorio (le varie missioni nello spazio). Purtroppo in questa sua fatica non è aiutata da una valida sceneggiatura. Appropriato mi sembra quindi il giudizio di Lietta Tornabuoni su La Stampa: la giornalista apprezza “la sensibilità sentimentale, la capacità di ri-creazione complessa di un tempo” ma riconosce che “la vicenda è un poco fragile e slegata”.

La regista, scrive Giancarlo Zappoli, ci vuole ricordare che, anche se viviamo in un mondo in cui i miti si sono dissolti per farsi sostituire da ectoplasmi evanescenti, i ragazzi hanno più che mai bisogno di modelli e di regole. Con cui magari scontrarsi. Per poter crescere”.

Il problema di Cosmonauta (certamente apprezzabile nel piatto panorama della attuale cinematografia italiana, in troppa parte oscillante tra sdolcinate romanticherie giovanilistiche e volgari e retorici sketch più o meno ridanciani) è che questa «crescita» non appare. Il personaggio principale intorno a cui tutto ruota ha sempre le stesse caratteristiche dall’inizio alla fine del film (dal 1957 al 1963): non ci sono evoluzioni né maturazioni visibili, il che rende il ritratto della protagonista piatto monocorde e superficiale. La descrizione dell’ambiente in cui si muove è buona, una bella cornice a cui però manca la sostanza: il tutto dà l’impressione che la Nicchiarelli si comporti come un pittore che dopo aver dipinto un interessante sfondo interrompe il suo lavoro, rendendo quindi il quadro incompleto (giustamente Alessio Guzzano parla di “fragile film imperfetto”).

Una bella sorpresa la performance di Claudia Pandolfi e di Sergio Rubini. La prima, lontana dai cliché televisivi, offre forse la sua migliore interpretazione, il secondo abbandona il macchiettismo  che ultimamente lo ha caratterizzato. Perfetta nel ruolo attribuitole l’esordiente Miriana Raschilà.

p.s.

Bella la colonna sonora che ci fa sentire alcuni grandi successi dell’epoca: ma perché reinterpretati? L’unica spiegazione è che si sia voluto attualizzare il passato… Sarà, ma quei brani, così presentati, perdono gran parte del loro fascino.

scheda

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

trailer

gennaio 11, 2011 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , ,

4 commenti »

  1. Ancora non l’ho visto, spero di riuscire presto anche perchè, nonostante i difetti di cui ho letto, all’interno del panorama italiano fatto di cinepanettoni e simili i film di questo genere vanno sempre visti e sostenuti!

    Commento di noolyta | gennaio 11, 2011

  2. Piacevole ma il tutto andava approfondito

    Commento di marcellino | gennaio 12, 2011

  3. film basato sulla nostalgia: nel 1963 l’URSS mostrava il meglio di sé (il faccione simpatico di Krusciov e le imprese di V. Tereschova) POCO CONVINCENTE nel suo insieme, CONCORDO PERO’ NEL RITENERLO (confrontandolo con le ciofeche mucciniano-mucciane) UN FILM GRADEVOLE

    Commento di marco1946 | gennaio 12, 2011

  4. Anche a me la riproposizione delle vecchie canzoni in chiave moderna non ha convinto molto… Il film l’ho trovato però carino

    Commento di lina | gennaio 22, 2011


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: