Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Alexandra”

2006: Aleksandra di Aleksandr Sokurov


Giunto colpevolmente in ritardo di due anni nelle sale italiane, un piccolo gioiello imperdibile.

Critica giustamente entusiasta: “A film of startling originality and beauty. A beautiful, eerie work of art” (The New York Times), “…uno sguardo che sa andare nell’intimo del rapporto tra esseri umani messi a confronto con se stessi ma anche con la Storia del loro Paese e con la loro cultura” (MyMovies), “Un bellissimo film contemplativo” (La Stampa), “Pudico, sensibile, emozionante, semplice, profondo” (El Pais), “…un film che affascina con la bellezza delle immagini e l’universalità del suo messaggio, scavando nei sentimenti umani più che nelle loro azioni” (Il Corriere della Sera).

Un film da vedere. Aleksandr Sokurov è eccezionale nel creare un’atmosfera di angoscia e di desolazione… nel trasmettere il senso della tragedia (e dell’assurdità) che è dietro a ogni conflitto armato. E questo senza mostrare una goccia di sangue o un combattimento. Niente eroismo, niente gloria. Solo miseria desolazione dolore fatica sudore stanchezza puzza rassegnazione (siamo in un accampamento di soldati russi, nella Cecenia dei nostri giorni: Alexandra Nicolaevna arriva a far visita a suo nipote Denis, ufficiale dell’esercito mentre la guerra è a pochi chilometri di distanza…).

Il tema del film è la guerra e il suo dramma, ma si parla anche di solitudine di vecchiaia di rapporti familiari… Uno sguardo all’essere umano nella sua totalità che coinvolge completamente lo spettatore, lo emoziona e lo turba. Intelligentemente Alexandra (che secondo Il Messagero “è stato il più bel film in concorso al 60° Festival di Cannes) non è doppiato e ciò consente di penetrare meglio nella realtà che ci viene mostrata. Una realtà fatta di sofferenza e smarrimento di chi è lontano da casa e di chi deve subire l’occupazione della propria terra.

Profondo intenso lirico: un film da vedere per chi ama il buon cinema e ama riflettere su quanto accade oggi nel mondo (raramente trasmesso in tv, esiste però il dvd). Non sono moltissimi i film che mostrano in pieno come la guerra sia il massimo livello del degrado umano: Alexandra sicuramente ne fa parte.

Ottima la presenza scenica della ottantaduenne Galina Vishnevskaya, celebre cantante lirica e qui attrice esordiente. Un volto e una prestazione che non si dimentica facilmente.

scheda

premi e riconoscimenti

sito ufficiale

trailer

 

Annunci

novembre 24, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , ,

4 commenti »

  1. Personaggi molto umani in un lavoro dalla grande semplicità ma con un contenuto profondo

    Commento di ianna | novembre 26, 2010

  2. Mi piace

    Commento di alp2000 | novembre 29, 2010

  3. Rare battute, frasi appena accennate in un bellissimo film che consiglio a tutti

    Commento di fabio | dicembre 2, 2010

  4. This movie deserved the Golden Palm without a single doubt!!!

    Commento di vjllopis | dicembre 4, 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: