Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“La vita è un miracolo”

2004: Zivot je cudo di Emir Kusturika

Un film, ha scritto Gian Luigi Rondi “con molti eccessi… ma geniali”.

L’intreccio vero e proprio (il protagonista, un ingegnere di Belgrado, si innamora di una prigioniera musulmana che gli era stata affidata) arriva dopo un’ora abbondante di caos totale, di sarabanda vorticosa, di caleidoscopico affresco che è tutto uno scoppiettio di musiche travolgenti, colori sgargianti, immagini ipertrofiche e frenetiche, ritmo indiavolato e sovreccitato…: è il tipico mondo del regista serbo-bosniaco -autore di autentici capolavori come Ti ricordi di Dolly Bell? (1981) • Papà è in viaggio d’affari (1985) • Il tempo dei gitani (1988) • Underground (1995) • Gatto nero, gatto bianco (1998)-, ritornato sullo schermo dopo sette anni di assenza. Alberto Crespi, a chi rimprovera Emir Kusturika di ripetersi continuamente, giustamente risponde: “Kusturika è un poeta che, come John Ford, fa sempre lo stesso film e ha trovato nelle colline jugoslave la sua Monument Valley. Perché dovremmo chiedergli di cambiare? Chiedereste al cielo di cambiare colore?”.

La vita è un miracolo (titolo che rende omaggio a Frank Capra) è il suo ottavo lungometraggio e anche qui, come in tutte le sue opere, ritroviamo le peculiarità che lo hanno reso famoso (realismo magico, epopea popolare, favola utopica, poema barocco, folclore rurale…) ma con una doppia novità:è la prima volta -ha sottolineato Kusturikache racconto la guerra nella ex Jugoslavia ed è anche la prima volta che giro una love story”.

Teso ad evidenziare come sia idiota massacrarsi a vicenda e come l’amore non conosca frontiere geopolitiche, il film (a cui è da rimproverare forse solo una eccessiva lunghezza) è vitale e stravagante, surreale ed ironico, pirotecnico e pittoresco, beffardo e simbolico, bizzarro e rocambolesco, intimista e corale al contempo, smagliante nella sua bellezza visiva e sonora (giustamente il Morandini lo ha giudicatorealistico e onirico, farsesco e drammatico, lirico e grottesco”). Un film (dove asini cavalli pecore cani gatti pulcini anatre piccioni orsi… sono importanti come i magistrali attori) che sicuramente non delude i tanti estimatori di un Maestro che, lui cristiano-ortodosso con genitori di origine musulmana, opportunamente ci invita alla tolleranza e alla fratellanza, a riconoscere le differenze senza però sentirsi diversi: “Vicino a Belgrado -dichiara il regista- vi è una foresta dove convivono tre specie di piante pur incompatibili tra loro… e perché non dovrebbero convivere tre etnie?”.

Particolarmente appropriato il commento di Davide Turrini: “due ore e mezza di beato transfer in una favola dove piovono bombe in continuazione, dove il sangue scorre a fiumi e le pallottole colpiscono a tradimento, ma anche dove un cocciutissimo asinello può farci tornare a credere che l’amore ci farà superare e gettare nel dimenticatoio ogni tipo e genere di guerra”.

scheda

premi e riconoscimenti

Annunci

luglio 10, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , ,

9 commenti »

  1. Kusturika o lo si ama o lo si odia, senza mezzi termini… io lo adoro!

    Commento di fabrizio | luglio 11, 2010

  2. Qualcuno ha detto che è sempre la stessa minestra: sarà pure vero, ma una minestra coi fiocchi!

    Commento di goad | luglio 11, 2010

  3. Un film pieno di inventiva e di sorprese, trascinante e coinvolgente…

    Commento di garrulus | luglio 12, 2010

  4. Diverte, stupisce, fa riflettere. Da non perdere

    Commento di red | luglio 12, 2010

  5. Forse non è il Kusturika migliore ma è impossibile da non lasciarsi travolgere da questo vero e proprio inno alla vitalità

    Commento di rosso | luglio 14, 2010

  6. Come sempre un Kusturika trascinante

    Commento di waksman | luglio 27, 2010

  7. Come si chiama la canzone che nel tuo video parte all’inizio?

    Commento di holerdopia | ottobre 22, 2010

  8. “Ena Andi”, l’Orchestra di Piazza Vittorio

    Commento di cinemaleo | ottobre 22, 2010

  9. Grazie! Non la conoscevo… Mi ha colpito…. bella!

    Commento di holerdopia | ottobre 22, 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: