Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Beautiful Country” (Un bellissimo paese)

2004: The Beautiful Country di Hans Petter Moland

Presentato al Festival di Berlino e distribuito in Italia con due anni di ritardo.

La critica si è divisa nel giudicarlo: si oscilla daun oceano di retorica narrativa e visiva” (MyMovies) a “delicatezza della sceneggiatura e sagacia ellittica della regia” (il Morandini).

A mio parere Beautiful Country merita d’essere visto sia per l’ottima confezione (montaggio fotografia ambientazione musica ritmo… da elogiare) che per gli argomenti che svolge, tutti di stretta attualità: le conseguenze della guerra, l’immigrazione, la tratta dei clandestini, il mercato degli schiavi, l’accoglienza dello straniero e il suo sfruttamento… Tematiche importanti che il norvegese Hans Petter Moland tratta senza patetismi né falsi pudori riuscendo a padroneggiare il materiale a disposizione (con molti avvenimenti che si succedono incessantemente) con mano sicura e senza ricorrere a plateali effetti. Scrive L’EspressoNiente melodramma né pietismo, nessun sentimentalismo, emozioni così alte da parere indescrivibili: un film pudico, secco e bello”: condivido in pieno.

Ambientato quindici anni dopo la fine del conflitto Usa-Vietnam, il film ha il merito di utilizzare al meglio interpreti bravissimi: da un Damiem Nguyen (dalla forte personalità) a Bai Ling (bellissima), da un Tim Roth (da plauso come sempre) a un Nick Nolte che appare solo nelle ultime scene ma ha modo di confermare ancora una volta un talento straordinario (quando il film uscì nella sale tutti i critici hanno giustamente scritto che Nolte da solo valeva il prezzo del biglietto).

Beautiful Country cattura l’attenzione, coinvolge, rende lo spettatore partecipe dei vari drammi che mostra. Verso la fine rasenta il pericolo di cadere in un buonismo un po’ favolistico ma è riscattato da un bellissimo e intelligente finale. Un film che avvince, un film che fa riflettere.

p.s.

Cult, nel trasmetterlo in prima TV il 20 Giugno 2010, lo ha intitolato  Un bellissimo paese

scheda

sito ufficiale

Advertisements

giugno 25, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , ,

6 commenti »

  1. Alcuni, stranamente, lo hanno giudicato retorico… a me è sembrato invece pudico

    Commento di abla | giugno 26, 2010

  2. Un bel film, struggente e che mostra le tante cose che non vanno nel nostro mondo

    Commento di peter | giugno 26, 2010

  3. Strano che nei cinema abbia circolato poco… Grazie a Cult che ce lo ha fatto vedere

    Commento di waksman | giugno 27, 2010

  4. Prodigiosa la prova di Nolte…

    Commento di giorgina | giugno 28, 2010

  5. Visivamente bello ma non solo… La storia è avvincente e benissimo sviluppata.

    Commento di annafiore79 | giugno 30, 2010

  6. Mi ha provocato un senso di malessere e dolore terribili. Un film vero e triste, come le cose tremende e meravigliose che ci circondano.

    Commento di demo | agosto 2, 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: