Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“La moglie del soldato”

1992: The Crying Game di Neil Jordan

Senza ombra di dubbio, uno dei migliori film degli anni 90.

Un piccolo capolavoro di cui hanno detto: “inconsueto, struggente, avvincente” (MyMovies), “originale e coinvolgente” (Il Sole 24 Ore) “intrigante e seducente” (Il Corriere della Sera), “molto intenso e personale diretto (è tra le sue opere migliori) da un ispirato Neil Jordan” (il Davinotti).

La moglie del soldato (Oscar alla sceneggiatura, ma ne avrebbe meritati tanti altri…) è un gioiello in cui tutto funziona perfettamente: dagli attori in una vera e propria gara di bravura alla regia sopraffina, dalla sceneggiatura sensibile e intelligente alla colonna sonora quanto mai funzionale. Un film pieno di sorprese di cui è preferibile non raccontare la trama, un mix armonico e coerente di dramma thriller sentimento…

A volte ironico, mai volgare né patetico, cattura la nostra attenzione dall’inizio alla fine, ci rende compartecipi come sempre più raramente accade: ci incuriosisce, ci emoziona, ci diverte, ci sconvolge…

“E’ come un melo scritto da Hitchcock, diretto da Truffaut e supervisionato da Nicholas Ray. Una sfida contro l’omologazione del gusto, un dono per chi ama un cinema capace di parlare contemporaneamente alla testa e al cuore spiazzante”, così scrive Enzo Natta. In effetti un lavoro difficilmente catalogabile (all’uscita del film Maurizio Porro affermò “comprando il biglietto, paghi un film e ne prendi tre: un thriller politico, una love story e un dramma psicoanalitico”) ma che onora chi lo ha realizzato e che pubblico e critica, una volta tanto concordi, hanno premiato. Una bellissima storia d’amore, di amicizia, di solidarietà, di accettazione e comprensione ma anche una ferama e decisa denuncia verso la violenza e il fanatismo che incombono, ieri come oggi.

Bellissimo il finale. Scrive Roberto Escobar: La moglie del soldato ha un «happy end». Niente di superficiale, niente di semplicistico: è invece la risposta che la coraggiosa speranza di Jordan dà alla domanda posta dal film, suscitata dall’apologo raccontato da Jody (1). Nella natura degli uomini c’è anche l’amore, non solo l’odio. Nella natura di pochi? Nell’ultima inquadratura – nel parlatorio di una prigione -, l’obiettivo parte da un dialogo serrato, dolce e «innamorato» tra Jody e Jaye. Poi arretra, il campo si allarga: una moltitudine di uomini e di donne sta facendo come loro”.

note

(1) “A Fergus, carceriere gentile, Jody racconta l’apologo dello scorpione che, non sapendo nuotare, convince una rana a traghettarlo al di là di un ruscello. A metà del guado, senza motivo, la punge a morte. Alla rana, stupefatta, resta giusto il tempo di chiedergli perché mai abbia fatto una cosa tanto dissennata. Ora morirà egli stesso, annegato. E lui: «Perché è la mia natura». Questa è la domanda che dà senso a La moglie del soldato (The Crying Game il gioco del pianto): davvero l’odio è nella natura degli uomini?” L’apologo non è una invenzione di Jordan, proviene dal film di Orson Welles Rapporto Confidenziale.

scheda

 

premi e riconoscimenti

aprile 9, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

9 commenti »

  1. Asciutto e misurato, un film indimenticabile che rivedo sempre con piacere

    Commento di giada | aprile 10, 2010

  2. Attori strepitosi in un lavoro che non può non colpire e affascinare

    Commento di fabrizio | aprile 10, 2010

  3. Sicuramente un lavoro molto originale che la tv fa benissimo a ritrasmettere

    Commento di giugaro | aprile 11, 2010

  4. Fa riflettere e discutere… cosa chiedere di più?

    Commento di pina | aprile 12, 2010

  5. Contro le differenze, il colonialismo, la soprafazione… Lode a sceneggiatura e regia (e ai quattro formidabili protagonisti)

    Commento di giusy | aprile 13, 2010

  6. Uno dei film più belli che abbia mai visto

    Commento di rederik | maggio 23, 2010

  7. Una creazione meravigliosa!

    Commento di supadroppa | settembre 30, 2010

  8. Muchas gracias!!! Muy bello!! bellísimo!! ^.^

    Commento di alrojo | marzo 3, 2012

  9. Scusate, ma questo “inatteso segreto” ke riguarda DIL nn potreste rivelarlo !? Tanto x capire se il film l’ ho capito…
    LUX

    Commento di lux | ottobre 25, 2013


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: