Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Mar Nero”

2008: Mar Nero di Federico Bondi

Ottimo film che purtroppo il botteghino non ha premiato.

“Appassiona e non annoia” (35mm), “Il nostro cinema continua a dare soddisfazioni. Mar Nero, è un bel film: sobrio, un po’ dimesso, ma come è dimessa la vita vera” (Repubblica), “Film tenero e toccante” (Il Giornale), “…merita tutto il successo possibile, le due attrici sono straordinarie” (L’Unità), “Coraggioso intelligente film senza luoghi comuni… Due attrici eccezionali” (Il Corriere della Sera).

E’ stato visto da ben pochi nelle sale cinematografiche. Chi ama il buon cinema, il cinema sostanzioso che ha qualcosa da dire pur nella semplicità della conduzione, farà bene ad approfittare dalla sua messa in onda, in questi giorni, sulla tv satellitare. Grande successo al Festival di Locarno, sorprende che sia un’opera prima: Federico Bondi mostra notevoli qualità nel dirigere una storia più che mai attuale nella nostra società permeata di ostilità e diffidenza verso «lo straniero». L’attenzione è centrata su due donne (italiana l’anziana, romena la giovane): a piccoli sottili cenni è descritto mirabilmente il loro vivere quotidiano, il loro carattere, le loro vicessitudini… Il risultato è un profondo ritratto dell’animo femminile, di due solitudini, di due generazioni… e al contempo un intenso affresco di due realtà tanto diverse ma non opposte. Un invito alla solidarietà tra esseri umani e tra mondi diversi, uno bisognoso dell’altro, reciprocamente. Il tutto coinvolgendo, rendendo lo spettatore partecipe e complice. Film forse non facile ma encomiabile per sceneggiatura (scarna e scorrevole, intelligente e sensibile) e aspetto formale (inquadrature immagini tecniche di ripresa da elogio). Film sostenuto dalla mirabile performance delle due protagoniste, Ilaria Occhini (giustamente premiata a Locarno come migliore interprete femminile) e Dorotheea Petre.

Biasimo per la distribuzione che non ha avuto il coraggio di pubblicizzare un lavoro che onora il nostro cinema così avaro nell’occuparsi di problematiche vere riguardanti ognuno di noi.

p.s.

Il cinema italiano ha sdoganato Ilaria Occhini? L’ha colpevolmente ignorata per tanto troppo tempo. Sicuramente una delle nostre migliori attrici a cui solo recentemente è stata data l’opportunità di mostrare quello che vale (bravissima in questo film, bravissima in Mine vaganti).

scheda

Annunci

marzo 30, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , ,

7 commenti »

  1. Le due protagoniste sono una più brava dell’altra in questo film asciutto che concede poco allo spettatore ma lo premia offrendogli un prodotto di rara sensibilità.

    Commento di adriano | marzo 31, 2010

  2. Intimista e sociale nello stesso tempo, un bel film da consigliare.

    Commento di mira-anna | marzo 31, 2010

  3. Ilaria Occhini avrebbe meritato tutti i premi elargiti nel corso dell’anno…

    Commento di laura | aprile 1, 2010

  4. Vero bel film, peccato che in italia per film questo genere non c’è spazio….

    Commento di sembi3 | aprile 2, 2010

  5. Sicuramente uno dei migliori film italiani degli ultimi anni che una pessima distribuzione ha penalizzato

    Commento di zazie | aprile 3, 2010

  6. Un film delicato ma intenso, attualissimo.

    Commento di gardenia | aprile 14, 2010

  7. veramente un bellissimo film :)….. che peccato sottovalutarlo così

    Commento di yuri | gennaio 10, 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: