Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“E’ complicato”

2009: It’s Compicated di Nancy Meyers

“Vale sempre la pena ritrovare la divina Meryl sul grande schermo” (Avvenire): ottimi gli incassi e buoni i giudizi critici.

“Nancy Meyers sa come confezionare commedie brillanti sempre raccontate da un punto di vista femminile… e poi conosce l’importanza del cast. Piazzare Meryl Streep nel ruolo della protagonista è già una scelta che permette di alzare il livello qualitativo…” (Il Manifesto), “Finalmente una commedia come si deve. Ha il suo punto di forza nei protagonisti, la magnifica Meryl Streep e lo scimmiesco Alec Baldwin” (Il Giornale), “Meryl Streep, ormai si sa, è un «mostro» e la commedia la rende solo più umana perché dimostra che sa persino scherzare su se stessa” (Il Mattino), “Nancy Meyers fa ancora centro” (City), “Spassoso triangolo amoroso fra over-50” (Europa), “Meryl Streep bella, frizzante ed autoironica come non mai” (Loudvision).

Nancy Meyers è ormai una garanzia per la sua abilità nel rinnovare i fasti della «sophisticated comedy», generi tra i più gloriosi dell’intera storia hollywoodiana e nell’ideare un cinema “dedicato a quell’immenso mercato ancora fedele alla sala cinematografica che non acchiappi con baci adolescenziali e occhialoni 3D” (Repubblica).

Appropriati toni da favola, ritmo frizzante, dialoghi brillanti, gag non banali caratterizzano E’ complicato, nonché una buona dose di intelligente coraggio nell’immaginare una storia romantica che vede protagonisti i «senior» (“da quelle parti, dove le donne si rifanno già a 30 anni, è il cinema più estremo e politico che si possa fare oggi”, nota giustamente Il Messaggero), storia che vede riuniti per la prima volta tre veri campioni di razza in una gara di bravura. Sono i tre protagonisti a rendere il film degno di essere visto, una lezione di recitazione in cui primeggia una impareggiabile Meryl Streep, “credibilissima come oggetto del desiderio dei due uomini, e anche come rivale della trentenne tonica che l’ex marito ha nel frattempo sposato” (Paola Casella). Bellissimo l’articolo che Luca Liguori ha scritto sulla grande Meryl e di riporto una parte: E’ complicato rappresenta solo l’ennesima conferma dello status della Streep di migliore attrice vivente, se non la più grande di tutti i tempi; e siamo arrivati a un punto in cui inizia non avere nemmeno più senso parlare di un primato solo al femminile. E’ evidente che in tutta la storia del cinema nessun interprete è stato in grado di fare ciò che è riuscito con tanta facilità a Meryl Streep, ovvero portare avanti una carriera ricchissima di trionfi e soddisfazioni ma anche incredibilmente continua e prolifica. De Niro e Pacino, infatti, attori coevi, cresciuti insieme alla Streep, da tempo sono divenuti caricature di sé stessi, e altri interpreti di indubbio valore sono anni luce lontani dalla solerte produttività dell’instancabile Meryl. Ma soprattutto non c’è nessuno che, come lei, abbia valicato indenne i confini che separano il dramma autoriale dal cinema di cassetta…”.

Certo, la sceneggiatura poteva essere più mordace e osare maggiormente, l’idea di partenza a volte non è sfruttata pienamente (1), ma la confezione nel complesso è oltremodo piacevole e il divertimento non manca per tutta la durata di un film che ha l’indubbio merito di non prendersi molto sul serio.

p.s.

Bravissimo, nei panni del genero di Meryl Streep, John Krasinski, giovane star televisiva

note

(1)  “La Meyers ha realizzato un lungometraggio furbo e consolatorio dove invece avrebbe potuto realizzarne uno irriverente e corrosivo” (Adriano Ercolani)

scheda

sito ufficiale

Advertisements

marzo 26, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , ,

9 commenti »

  1. Tenero e divertente. E poi c’è “lei”… Cosa pretendere di più?

    Commento di laura | marzo 26, 2010

  2. Si passano due ore liete e serene. Cast che fa scintille

    Commento di zazie | marzo 26, 2010

  3. Ha ragione il critico di Avvenire, è sempre una gioia ritrovare Meryl sul grande schermo. Certo il film non è un capolavoro, ma che importa?

    Commento di dubius | marzo 27, 2010

  4. Una Meryl sempre più polivalente e camaleontica… Una Meryl sempre più brava…

    Commento di fabrizio | marzo 27, 2010

  5. Divertente, spesso scoppiettante, ottimo per passare una serata piacevole. Meryl al top!

    Commento di siriah | marzo 28, 2010

  6. Bravissimi attori, ottima confezione per un film che forse potrà deludere qualcuno… io mi sono divertito

    Commento di brad | marzo 29, 2010

  7. Il film è realmente bello, lontano da qualsivoglia volgarità e sicuramete da consigliare a quanti apprezzano le cose eleganti e divertenti-grazie tuttavia a Lei cinemaleo per la deliziosa presentazione a video, con ottima base musicale a corredo-saluti 🙂

    Commento di europork | aprile 8, 2010

  8. Io di solito guardo altri tipi di film,ma siccome ho avuto l’occasione di vederlo mi ha fatto passare 2 ore a ridere….

    Commento di mralex | aprile 9, 2010

  9. Risate e commozione si alternano con misurato equilibrio e non si può non rimanere sbigottiti dinanzi al fascino che Meryl Streep continua ad avere.

    Commento di floriana | aprile 15, 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: