Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Un grido nella notte”

1988: A Cry in the Dark di Fred Schepisi

 

Un film di vent’anni fa ma oggi più che mai attuale con la sua condanna del voyeurismo e del sensazionalismo alimentato da mass media nonché dei pregiudizi religiosi e delle pecche del sistema giudiziario.

Il lavoro di Fred Schepisi (tratto dal libro Evil Angels del giornalista John Bryson) si ispira a un fatto di cronaca avvenuto realmente. Durante una vacanza, una bambina australiana appena nata è rapita da un cane selvaggio. Nessuno la vedrà più. La polizia non crede alla versione della madre e pensa che sia stata lei ad uccidere la piccola. La donna è processata e, dietro la spinta dell’opinione pubblica, condannata…

Quando il film uscì, Tullio Kezich giustamente scrisse: “E’ un film di esemplare taglio cronachistico incalzante e severo… Ci siamo dentro tutti con la nostra società fatta di notizie false, di pregiudizi che diventano titoli di giornale o illazioni televisive, di inoppugnabili prove scientifiche che si rivelano nel tempo del tutto infondate”.

Nel 1989, per la sua formidabile interpretazione Meryl Streep (irriconoscibile e camaleontica più che mai) fu inondata di riconoscimenti e Fred Schepisi fu premiato come miglior regista dall’Australian Film Institute.

scheda

premi e riconoscimenti

 

febbraio 25, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Ciao, ho letto il libro che è uscito parecchi anni dopo con tutti i risvolti della storia, è molto bello, ma non sono mai riuscita a trovare il film. Sono molto curiosa di vedere l’interpretazione di Meryl Streep che accettò di buon grado il ruolo in questo film perchè era amica di Lindy Chamberlain.

    Commento di polvodestrella86 | febbraio 25, 2010

  2. Bel film. Sfortunatamente tutto vero…

    Commento di erionbleed | febbraio 26, 2010

  3. Una Meryl sempre più brava e coraggiosa: poche avrebbero accettato di interpretare un personaggio così…

    Commento di andrea | febbraio 27, 2010

  4. Non resta che inchinarsi a Sua Maestà Meryl

    Commento di giuseppe | maggio 27, 2011

  5. è un bel film sfortunatamente è tutto vero povera azaria

    Commento di erionbleed | febbraio 10, 2012


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: