Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Uccidete la colomba bianca”

1989: The Package di Andrew Davis

Non è certo un capolavoro ma è degno di essere visto, e per più di un motivo.

Andrew Davis (a cui si deve l’ottimo Il Fuggitivo del 1993 ma anche il pessimo Delitto perfetto del 1998) è un regista specializzato nel thriller e nella fantapolitica: senza dubbio in questo Uccidete la colomba bianca (…ma perché cambiare il titolo originale?) raggiunge i suoi migliori risultati.

Aiutato da una solida sceneggiatura e da un funzionale cast, realizza un’opera interessante e coinvolgente, dal buon ritmo (regia attenta e serrata”, Segnalazioni cinematografiche) e dalla trama intrigante (un sergente americano deve scortare un militare deferito alla corte marziale da Berlino a Washington ma l’uomo scappa e incomincia così una caccia all’uomo; il sergente scoprirà ben presto di trovarsi coinvolto in un intrigo internazionale avente lo scopo di sabotare gli accordi tra Stati Uniti ed Urss per il disarmo nucleare). Niente vuoti, stereotipi e riempitivi opportunamente evitati, azione a volontà ma senza le odierne esagerazioni: non manca la comunicazione di qualche buon messaggio… il che non guasta.

Ciò che rende il film meritevole di essere visto è comunque l’avere come protagonista uno dei migliori attori di Hollywood, il sempre magnetico Gene Hackman che al solo apparire calamita l’attenzione e rende appetibile qualsiasi lavoro in cui appare, qui più che mai “carismatico e sobrio” (ilMorandini). Si aggiunga la presenza del sempre eccellente Tommy Lee Jones a rendere il tutto piacevole e godibile.

Da condividere quanto scrive Rosario Speciale su Spaziofilm: “Un film interessante che vi coinvolgerà fin da subito con la sua storia e vi terrà incollati allo schermo sino alla fine, giusto per scoprire come finirà e saziare la propria curiosità. Un poliziesco con elementi quasi da film di spionaggio alla 007, che potrebbe anche risultare realistico…  e con due grandissimi attori che meritano senza dubbio un applauso per l’interpretazione”.

p.s.

MGM (Sky – Canale 320) ha festeggiato, Lunedì 1 Febbraio, l’ottantesimo  compleanno di Gene Hackman (la cui carriera cinematografica è costellata di riconoscimenti prestigiosi tra cui 2 Oscar su ben 5 nomination ottenute, 2 Golden Globe, 1 Orso d’argento e altri ancora) con una maratona di ben cinque film da lui interpretati.

scheda


febbraio 4, 2010 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , ,

3 commenti »

  1. Assurdo titolo italiano per un buon film che si lascia vedere ancora oggi soprattutto per la bravura dei protagonisti

    Commento di nino | febbraio 5, 2010

  2. Non amo molto questo genere di film ma Hackman è veramente un grande!

    Commento di petrella | febbraio 6, 2010

  3. La trama non mi è sembrata molto originale ma il contenuto antimilitarista è apprezzabile.

    Commento di marcello | febbraio 13, 2010


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: