Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Pride and glory – Il prezzo dell’onore”

2008: Pride and Glory di Gavin O’Connor


Generalmente ottimi i giudizi critici per questo film che ha visto un lungo periodo trascorrere tra la progettazione e la realizzazione:

“Un affresco crudo e potente” (Liberazione), “…teso, credibile, sudicio ma non repellente, morale ma non moralista” (City), “…è un film con qualcosa di nuovo” (Il Giornale), “…recitato con assoli di brutalità e disperazione, orgoglio e amarezza, da una pattuglia di eccellenti protagonisti e comprimari” (Film Tv), “…stile tagliente e travolgente” (La Stampa).

Noir a sfondo sociale dalla trama vista tante volte (dramma di poliziotti corrotti con risvolti sentimentali, cavallo di battaglia di tanto cinema americano degli anni Quaranta e Cinquanta) ma realizzato talmente bene da apparire nuovo e non scontato. Un film, questo del regista d’origine irlandese Gavin O’Connor, che turba (con “momenti di tensione quasi insostenibile”, Mario Sesti), violento al massimo (ma la violenza non è mai gratuita, è coerente al racconto), senza una sbavatura o una scena non necessaria. Il ritmo è giustamente veloce e incalzante (ma privo della fastidiosa frenesia riscontrabile negli ultimi tempi in prodotti similari), la suspense ben calibrata, bellissima e massimamente funzionale la fotografia di Declan Quinn, amara e appropriata la colonna sonora di Mark Isham. Uno spietato ritratto di una anonima New York sporca e decadente, un duro affresco di una società che sembra aver perso ogni riferimento di valori, una decisa denuncia di chi gestisce il potere abusandone… Non originale ma neanche artificioso.

Presentata nella sezione Premiere 2008 del Festival Internazionale del Film di Roma, un’opera cupa e intensa (a cui non mancano momenti di commozione), credibile e coinvolgente… Non un capolavoro ma un film che merita d’essere visto soprattutto per l’eccezionale performance dei protagonisti, uno migliore dell’altro, in ruoli perfettamente delineati e caratterizzati, dalla psicologia tutt’altro che banale.

Un po’ sopra le righe l’ultima sequenza.

p.s.

Nota negativa: come sottolinea Alessandro Baratti, nel film traspare un messaggio di “scorrettissimo purismo WASP”.

scheda

sito ufficiale

Annunci

dicembre 16, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , ,

6 commenti »

  1. Certo gli ispanici sono trattati piuttosto malino… ma penso sia l’unico difetto di un film che riprende ottimamente temi tanto cari alla Hollywood classica.

    Commento di streep | dicembre 17, 2009

  2. Il finale così congegnato andava evitato ma il film è apprezzabile per la presenza di grandi attori che è sempre un piacere ammirare.

    Commento di giuliano | dicembre 17, 2009

  3. Lo vidi a Roma l’anno scorso. Un film sicuramente valente dal punto di vista tecnico e formale, però qualcosa nella sceneggiatura non mi convinse. Tutto sommato un prodotto più che sufficiente.

    Commento di alessandra | dicembre 17, 2009

  4. Un lavoro appassionante che si segue con interesse dall’inizio alla fine… Anch’io però vi ho trovato un po’ di razzismo.

    Commento di mira-anna | dicembre 19, 2009

  5. Sebbene a volte sgradevole e raccapricciante, un buon poliziesco che ci mostra uno spaccato di vita che ci piacerebbe non conoscere.

    Commento di giancarlo | dicembre 20, 2009

  6. Buona la fattura ma il finale è scontato: peccato. Straordinari gli interpreti.

    Commento di giordani | dicembre 24, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: