Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Per chi suona la campana”

1943: For Whom the Bell Tolls di Sam Wood

“Grande successo hollywoodiano legato soprattutto ai due amatissimi protagonisti” (Francesco Mininni). Celeberrimo film, immancabile per un amante dei classici.

perchisuona-locandina da vedere perchisuona-poster

titolo

Per chi suona la campana è il dodicesimo film di Sam Wood (ex allievo di Cecil B. DeMille) a cui si devono celeberrime opere come Kitty Foyle, ragazza innamorata (il film che regalò l’Oscar a Ginger Rogers), Addio, Mr. Chips!, Un giorno alle corse e Una notte all’Opera (ambedue con i fratelli Marx).
“Nessun uomo è un’isola,
completo in se stesso;
ogni uomo è un pezzo del continente,
una parte del tutto.
Se anche solo una zolla
venisse lavata via dal mare,
l’Europa ne sarebbe diminuita,
come se le mancasse un promontorio,
come se venisse a mancare
una dimora di amici tuoi,
o la tua stessa casa.
La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,
perché io sono parte dell’umanità.
E dunque non chiedere mai
per chi suona la campana:
suona per te”.
E’ la celeberrima poesia di John Donne da cui Hemingway trasse ispirazione per il suo romanzo.
Il film pone in secondo piano l’aspetto esistenziale e politico del libro, privilegiando la storia d’amore tra i due protagonisti… ma essendo questi due star tra le più carismatiche che il grande schermo abbia mai avuto, come non godere dalla sua visione?
Gary Cooper aveva vinto due anni prima, con Il sergente York di Howard Hawks, l’Oscar (ne avrà un altro nel 1952 per il magnifico Mezzogiorno di fuoco): “Cooper è bellissimo e normale, dunque più completo di un Power (solo bellissimo) e di un Bogart (solo normale). Quando Cooper morì di cancro, nel 1961, il Paese, e non solo, sprofondò in un lutto personale. C’era più dolore che per la perdita di un presidente, c’era lo stesso dolore della perdita di un famigliare. E proprio Kennedy, neopresidente, disse: «è morto Coop, come faremo adesso?»” (MyMovies).
Ingrid Bergman, “volto di una intensa e pacata bellezza, occhi che sanno esprimere amore in ogni fotogramma, grande interprete sia di ruoli leggeri da commedia sia di densi personaggi drammatici, subito nota come «il più illustre regalo della Svezia a Hollywood»” (MyMovies). “Scesa dal Nord a ricordarci anche brividi mistici e sensuali che increspano i fiordi. Quasi fosse nata, come fu detto, da un sogno di Ibsen” (Il Corriere della Sera), riceverà l’Oscar l’anno dopo con Angoscia di George Cukor (il primo dei tre ricevuti) .

perchisuona-poster2 perchisuona-poster3 perchisuona-poster4

per_chi_suona_la_campana-34 per_chi_suona_la_campana-35

scheda

premi e riconoscimenti

Annunci

novembre 13, 2009 - Posted by | cinema-recensioni, classici | , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Ingrid con i capelli cortissimi sciocchizzò tutti e creò una moda. Sempre brava, qui più tenera e deliziosa che mai… Che dire di Gary Cooper? Un mito, “è” il cinema americano.

    Commento di lucahouse | novembre 14, 2009

  2. Certo, si dà più importanza ai risvolti romantici che ad altro, ma con due interpreti così magnetici cosa importa? L’importante è la loro presenza, due leggende indimenticate.

    Commento di myra | novembre 14, 2009

  3. I grandi ideali ci sono, l’affresco storico anche… ma il tutto è al servizio di Gary & Ingrid all’apice del loro fascino. Il film non fu amato dai critici e dallo stesso Hemingway ma il pubblico -entusiasta- affollò le sale…

    Commento di garrulus | novembre 14, 2009

  4. Un film memorabile con due star dal carisma eccezionale. Più melodramma che film storico o di guerra, centra tutta la sua attenzione sui “due mostri sacri”, due colonne di Hollywood amate da tutto il mondo.

    Commento di giada | novembre 15, 2009

  5. Chiara l’intenzione di propaganda antifascista (il film fu girato durante la seconda guerra mondiale) ma il contesto storico-politico cede il passo alla storia romantica dei due protagonisti, eccezionali e indimenticabili.

    Commento di brad | novembre 16, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: