Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“X Files: Voglio crederci”

2008: The X-Files: I Want to Believe di Chris Carter

“La coppia eterna dell’FBI tra ironia e moralismo strappa la sufficienza” ha scritto DayNews, e Il Giornale afferma “…tanto amore e pochissimo mistero”. Concordo pienamente.

xfiles-locandina si può vedere xfiles-poster1

Nove anni di strepitoso successo, il prestigioso settimanale “Entertainment Weekly” che definisce il programma come  “a cult favorite”, 16 Emmy Awards e 5 Golden Globes, proclamato nel 2004 dall’Accademia dei Telefilm (in occasione dei 50 anni della televisione italiana) “miglior serial fantascientifico di sempre” e “miglior serie tv di tutti i tempi”. Questi, e tanti altri, i titoli di merito di X Files, sicuramente una delle migliori e inquietanti produzioni che la televisione abbia mai realizzato.
Nel 1998 Rob Bowman girò il primo film per il grande schermo, film che non entusiasmò molto ma si fece apprezzare per il ritmo e per il “notevole brio inventivo, soprattutto nella seconda parte con la base extraterrestre nascosta sotto le nevi dell’Antartide” (il Morandini).

Dieci anni dopo abbiamo questo secondo film diretto proprio dal creatore della serie, Chris Carter, che ha dovuto affrontare un doppio problema. Soddisfare i fan della serie-mito, piacere a chi di questa non sa nulla. Il risultato è che non ha accontentato quasi nessuno (e gli incassi modesti in tutti il mondo non lasciano dubbi sulla mediocrità del prodotto finale).
Terribilmente lento, il racconto (che pare eccessivamente lungo e che affronta il tema dell’amore attraverso l’evoluzione del rapporto tra Mulder e Scully ma anche argomenti come il contrasto tra fede e ragione, e la necessità del perdono e della redenzione) si trascina stancamente.
Trama un po’ scontata, sceneggiatura povera di idee, a tratti pure monotona. Completamente assente tutto quanto ha caratterizzato, per tanti anni, la produzione televisiva: le emozioni, la suspense, l’ispirazione, il brivido, il senso di novità, la vena narrativa, l’analisi di casi incredibili (ai confini della realtà) che nascondono misteri inquietanti e non hanno alcuna spiegazione logica, il ritratto di un mondo dove tutto è possibile anche se mai conoscibile fino in fondo (un mondo completamente privo di certezze: nessuno è colui che sembra, tutti hanno qualcosa da nascondere)…

xfiles-poster2Ritroviamo solo lo scetticismo di lei (nonostante tutto) e l’incorreggibile idealismo di lui (nonostante le mille sconfitte),“persone in crisi in un mondo senza pietà, in lotta con i propri fantasmi e con seri problemi di adattabilità alla società contemporanea” (Daniela Catelli) in “un thriller-horror del tutto slegato dalla mitologia della serie” (Emanuele Rauco). Occorre ammettere comunque che David Duchovny e Gillian Anderson sono una bella coppia, la loro alchimia sullo schermo è perfetta. Singolarmente, bisogna dire che mentre la seconda mostra buone qualità drammatiche, il primo risulta un po’ statico e monocorde. Molti critici hanno giustamente stroncato il film ma è comunque da apprezzare l’uso accorto e ragionato degli effetti speciali, che non prevalgono mai sulla storia, anche perché l’attenzione del regista si concentra sull’animo (i dubbi, i conflitti, il lato oscuro) dei due protagonisti.

p.s.
Se il regista voleva fare qualcosa di nuovo e di diverso (…niente di male), perché allora dare questo titolo al film? Chiaramente uno specchietto per le allodole: come è possibile non sentirsi traditi e presi in giro?

scheda

sito ufficiale

novembre 5, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

4 commenti »

  1. Certo che chi non conosce la serie televisiva e deve giudicare solo dal film non potrà mai capire l’entusiasmo di milioni di fan per “X Files”. Film mediocre e scarsamente interessante: deludente, scontato, lento…

    Commento di brad | novembre 7, 2009

  2. Un normale thriller in cui i celebri protagonisti della serie “X Files” potrebbero benissimo non esserci. Hai ragione: spettatori presi in giro!

    Commento di petrella | novembre 7, 2009

  3. quando avevo sentito dell’ uscita di questo secondo film ero quasi esplosa dall’ emozione!! poi però sono rimasta delusa in maniera a dir poco cocente…
    che il film non avrebbe ripreso il finire della serie si vedeva subito dal trailer, ma cmq mi aspettavo un qualcosa di molto migliore, siuramente più intrigante… invece qui ci ripropongono una storia che sarebbe stata perfetta per una puntata di 45 minuti e non per un film di quasi 2 ore, senza contare il condimento, per allungare il brodo, con i soliti clichè tipo la ormai periodica perdita di fede di Scully, che sinceramente dopo 9 serie inizia a diventare un po’ poco credibile.
    un vero peccato.

    Commento di *Asgaroth | novembre 9, 2009

  4. […] Articolo originale: “X Files: Voglio crederci” Spettacolo, Telefilm […]

    Pingback di “X Files: Voglio crederci” | IlTuoWeb.Net News | novembre 17, 2009


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: