Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Il matrimonio di mia sorella”

2007: Margot at the wedding di Noah Baumbach

Uscito direttamente in dvd questo film che può vantare un cast di gran prestigio e un regista “cult” del cinema indipendente (film presentato con successo in vari Festival tra cui quello di Toronto).

Il matrimonio di mia sorella da vedere

La critica lo ha molto apprezzato: “Imperativo rifiutare la versione italiana e sfruttare l’unico vantaggio dell’uscita diretta in dvd: l’accesso alla banda originale ci permette di apprezzare la migliore Kidman di sempre e una Jennifer Jason Leigh di commovente bravura” (Gli Spietati), “Con il titolo italiano che gli hanno appioppato, questo film rischia d’essere confuso e trascurato tra le tante insulse commedie di argomento matrimoniale che impestano il mercato: ma, una volta di più, sarebbe un vero peccato” (Cinemalia), “Scritta in maniera intelligente, sagace e profonda dal regista, la pellicola è una tragicommedia che analizza con verità estrema, senza infingimenti di sorta, le tormentate dinamiche di una famiglia disfunzionale” (Il Sole 24 ore), “Una pellicola non facile ma che regala sicuramente forti emozioni” (Screenweek). Giudizi che mi trovano perfettamente concorde e che rendono alquanto inquietanti e preoccupanti i misteri della distribuzione italiana.

Il matrimonio di mia sorella (come sottolineato da più parti il titolo italiano è fuorviante) richiama i film “seri” di Woody Allen o molta produzione di Ingmar Bergman per l’analisi, a volte impietosa, della famiglia e delle relazioni umane. Perfetta la mescolanza di riso e pianto. Un po’ commedia un po’ dramma esistenziale, un’opera che delinea come poche la solitudine e la difficoltà del comunicare: una accurata sincera graffiante analisi della fragilità umana.

Dialoghi taglienti, svolgimento non banale grazie a una solida sceneggiatura (scritta ottimamente dallo stesso regista, Noah Baumbach) attenta più ai dettagli che alle azioni.

L’abbondanza di finezze psicologiche, il mirabile affresco di un’umanità dissociata (quanti di noi potranno riconoscervi?), nonché la particolare fotografia non retoricamente estetizzante e la funzionale colonna sonora fanno de Il matrimonio di mia sorella un film da vedere e assaporare. Fiore all’occhiello è soprattutto l’eccezionale performance dell’intero cast: dal sottoutilizzato Ciaràn Hinds (Dick) alla sempre convincente Flora Cross (Ingrid) già ammirata in Parole d’amore, da un sempre perfetto John Turturro alla rivelazione Zane Pais (Claude), da un sorprendente e insolito Jack Black a una Jennifer Jason Leigh che non smette di stupire per il suo notevole talento e a una Nicole Kidman tornata finalmente a recitare in un ruolo degno della sua bravura.

Toccante e ironico, profondo e leggero al contempo, Il matrimonio di mia sorella coinvolge ed emoziona pur con i suoi toni pacati e quasi dimessi.

scheda

sito ufficiale

premi e riconoscimenti

resim002 resim003 resim004 resim005

Annunci

settembre 17, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. Concordo. Aggiungerei che è da ammirare come nel film si sparli di temi come pedofilia masturbazione omosessualità senza alcuna ombra di morbosità

    Commento di myra | settembre 18, 2009

  2. All’inizio può dare fastidio perché non si capisce bene dove vuole tendere a parare, ma poi… Uno dei migliori film sulle ambiguità, sulle contraddizioni, sulle complessità dei rapporti familiari.

    Commento di gianni87 | settembre 18, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: