Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Il cattivo tenente”

stagione 2009-2010

2009: Bad Lieutenant: Port of Call New Orleans di Werner Herzog

Alla Mostra veneziana la critica si è nettamente divisa: “Il regista scommette su Nicolas Cage e vince” (MyMovies), “Un assurdo progetto… una storia di serie C” (Filmtv), “Il film è un capolavoro di umorismo nero” (Il Riformista), “Un ottimo noir” (Il Mattino), “…un mix raro di ferocia e ironia, di crudezza criminale e humour” (Il Giorno), “Un film piatto e scolastico” (Il Corriere della Sera).

ilcattivotenenete-locandina da evitare ilcattivotenenete-poster

Punto primo: il film di Werner Herzog non ha nulla a che fare con l’omonimo lavoro di Abel Ferrara e quindi le polemiche sorte sono del tutto pretestuose (1). Niente cattolicesimo punitivo, niente parabola cristiana imperniata su un’anima perversa, ma semplicemente droga gioco d’azzardo e qualche allucinazione campeggiano in questo lavoro del regista tedesco. Lavoro difficilmente interpretabile.

01aAlquanto sgradevole (dalla livida fotografia alla quasi totalità degli ambienti e dei ritratti umani illustrati) e summa di tanti polizieschi che hanno contribuito a fare grande il cinema americano, Il cattivo tenente – Ultima chiamata New Orleans (definito dal regista “un film noir, in un’America dark”) è un lavoro cupo e, probabilmente, ironico. Dico “probabilmente” perché la cosa non risulta del tutto chiara. Quel che è certo è che lo spettatore rimane interdetto dalla visione chiedendosi cosa il regista abbia voluto dire: prendere in giro il cinema hollywoodiano e le sue retoriche, delineare un parallelismo tra una città distrutta dall’uragano e un’umanità devastata dall’assenza di valori, realizzare una tetra operazione di umorismo nero su una crisi non solo personale ma collettiva, mostrare il lato grottesco e imprevedibile di molte nostre azioni, offrire un affresco di una società malata scrutata senza partecipazione e con la stessa indifferenza con cui un’iguana osserva gli uomini e i loro comportamenti …? Il risultato è, a mio parere e in opposizione alla maggioranza dei critici che hanno portato quest’opera alle stelle, uno dei film più noiosi e irritanti degli ultimi tempi: un film lento e ripetitivo, pieno di cose già viste e senza costrutto, con personaggi non credibili o stereotipati e di cui non si capisce l’agire e le motivazioni. Non ci si diverte, non ci si emoziona: si assiste freddamente (e molto perplessi) a uno spettacolo che sembra non finire mai e che non ti ripaga del tempo e del danaro sprecati.

Nicolas Cage, celebratissimo dalla quasi totalità dei critici, è una via di mezzo tra il Quasimodo di “Notre Dame” e il Gatto Silvestro: francamente ridicolo nel suo essere stralunato e ingessato dalla prima all’ultima scena (scrive giustamente Mauro Gervasini “Seguendo Nicolas Cage così conciato non si sa se ridere o piangere”).

Val Kilmer compare in due o tre scene e non si comprende bene la sua presenza (se non che occorreva un attore antipatico per un personaggio antipatico).

Ottima Eva Mendes che rivela ancora una volta notevoli capacità interpretative e che andava sfruttata maggiormente.

—————-

(1) da Wikipedia: “Ferrara ha reagito molto male alla notizia del remake. Ha affermato, riferendosi ai realizzatori del nuovo film: «Spero che quella gente muoia all’inferno. Spero che si trovino tutti nello stesso tram e che esploda». A un giornalista che gli faceva notare che il film comunque sarebbe stato rifatto ha risposto, mettendosi le mani nei capelli: «Non ci contare»… Herzog ha tenuto a sottolineare che il suo film non sarebbe stato un remake di quello di Ferrara, ma solo un film con un protagonista simile, e con una storia e ambientazione del tutto diversa. Quando gli sono state riferite le parole di Ferrara, Herzog ha reagito dicendo: «È stupendo! Lasciategli combattere i mulini a vento, pensa che io stia facendo un remake». Ha inoltre affermato, di non avere la minima idea di chi sia Abel Ferrara e di non aver mai visto nessuno dei suoi film”.

RejectedLieutenantBigNote: da Badtaste.it: “A volte alcune regole dell’MPAA, l’associazione di autoregolamentazione dei produttori americani, risultano alquanto strane. Quando su un poster, per esempio, compaiono certe immagini, esso viene automaticamente rimandato al mittente. E’ il caso della locandina originale del Cattivo Tenente: Ultima Chiamata New Orleans… Inizialmente il poster del film doveva essere quello che vi mostriamo oggi (come rivela Ain’t It Cool News), ma l’MPAA ne ha respinto la diffusione perché presenta una immagine giudicata troppo violenta. Il motivo è da attribuirsi alla presenza di una pistola puntata verso una persona: le armi possono comparire nelle locandine, ma solo se non sono puntate verso una persona. In questo caso Nicolas Cage punta la sua pistola verso la donna con una certa evidenza, e quindi l’MPAA ha respinto il poster, che poi è stato rielaborato in una versione più tradizionale, dove le armi sono presenti ma puntano verso il basso”.

—————-

scheda

01 661415l 977974l

settembre 15, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Il film non l’ho ancora visto (poi ti dirò) ma dalla classifica settimanale dei film più visti in Italia (dati Cinetel) noto che è solo all’ottavo posto con appena 132mila euro di incasso: brutto segno…

    Commento di roberto70 | settembre 16, 2009

  2. Il film di Ferrara sconvolse e scandalizzò un po’ tutti, questo di Herzog ne è lontano mille miglia: concordo con il tuo giudizio e non capisco proprio l’entusiasmo di tanta critica.

    Commento di leanoa | settembre 16, 2009

  3. Questo non l’ho visto ma ho un ottimo ricordo del film di Ferrara, una profonda analisi della redenzione di un’anima, senza ombra di retorica nè di moralismo. Un film che induce a porsi tanti interrogativi su noi stessi. Un vero e proprio pugno nello stomaco con un grandissimo Harvey Keitel.

    Commento di dubius | settembre 18, 2009

  4. Visto. Non so che dire se non che a metà proiezione mi sono alzato e uscito…

    Commento di roberto70 | settembre 18, 2009

  5. quello che stavo cercando, grazie

    Commento di absoneeintott-online | novembre 30, 2009


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: