Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Il Verdetto”

1982: The Verdict di Sidney Lumet

“Un ottimo esempio di cinema professionale, confezionato come il Dio di Hollywood comanda da un regista che si salva l’anima due volte: restando fedele alla propria vocazione di autore di denuncia sociale ed esprimendola nel rispetto delle leggi dello spettacolo”, così scrive Il Corriere della Sera.

ilverdetto-poster Glitter Photos

Uno dei migliori legal-thriller che siano mai stati realizzati, ma non solo: un potente ritratto di un uomo distrutto dall’alcool che trova la forza di riscattare i propri fallimenti e di combattere in nome di un ritrovato ideale. Una delle migliori interpretazioni di una vera icona dello schermo, un Paul Newman al top che l’Academy commise l’errore di non premiare con l’ Oscar (e che invece il David di Donatello incoronò come migliore attore dell’anno). Ottima la regia di un grande come Sidney Lumet (insuperabile nel descrivere il funzionamento dei meccanismi del sistema giudiziario americano) che in questo film sperimenta inquadrature insolite e particolarmente suggestive, impone il ritmo giusto, utilizza al meglio la sceneggiatura intelligente di David Mamet (tratta da un romanzo di Barry Reed): niente sbavature, niente digressioni, tutto è funzionale al racconto (coinvolgente come pochi).

Una trama che parrebbe poco originale (vicende simile abbondano nel cinema americano) ma che qui appare completamente nuova grazie alla maestria del regista e alla splendida performance dell’intero cast, tutto da applauso. La suspense ben calibrata, le emozioni al punto giusto, le psicologie ben descritte, il fascino di una Boston invernale splendidamente fotografata, il messaggio di speranza che esprime, la fiducia nelle infinite risorse individuali, la condanna dello strapotere economico e di una società in cui le ingiustizie appaiono inevitabili… fanno de Il Verdetto un’opera diversa dalle tante simili e giustificano il grande successo che il film ebbe ai botteghini di tutto il mondo fin dalla sua prima uscita.

scheda

verdict_1 verdict_9 verdict_20

verdict_51 verdict_53 verdict_90

verdict-dvd

Annunci

agosto 6, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti »

  1. Più che l’azione sono importanti i dialoghi e l’atmosfera. Bello, da vedere e rivedere.

    Commento di leanoa | agosto 7, 2009

  2. Uno dei migliori lavori di Lumet al servizio di un grande Newman da Oscar

    Commento di gianni87 | agosto 7, 2009

  3. Ma è possibile che ti trovo sempre su Google blog per film del genere? Non l’ho ancora visto, è in predicato per un ciclo (molto in là nel tempo) dedicato ai film che hanno avuto più Oscar.
    Questo film è nel questionario sul 1983, passa se e quando vuoi…

    Commento di agegiofilm | ottobre 12, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: