Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Le conseguenze dell’amore”

2004: Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino

Grande successo al Festival di Cannes 2004, 5 David di Donatello, 4 Nastri d’argento, doppia nomination agli European Film Awards sono le credenziali di uno dei migliori film italiani degli ultimi anni.

leconseguenzedellamore Glitter Photos

Stranamente non a tutti i critici il lavoro è piaciuto (“…un film così ‘recitato’ da suonare falso”, MyMovies) ma la maggioranza ne è rimasta entusiasta: “un film raro, di grande stile, veramente bello” (La Stampa), “una bella idea di sceneggiatura (un personaggio, un ambiente, un contesto) realizzata con notevole sapienza stilistica” (L’Unità), “un film importante” (Il Giornale).

Opera seconda di Paolo Sorrentino, Le conseguenze dell’amore è uno stimolo alla intelligenza e alla sensibilità dello spettatore, un film che fa onore al cinema italiano. Da tempo non si vedeva qualcosa del genere: capolavoro è l’unica definizione. Grande regia, abilissimo uso della macchina da presa, perizia tecnica da tutti i punti di vista, sonoro e fotografia da Oscar.

Amicizia e amore, dramma esistenziale, ritratto impietoso della borghesia morente, thriller (con tanto di colpo di scena), metafora dell’Italia odierna, analisi della solitudine e dell’angoscia quotidiana…

Opera complessa e sottile, in cui ognuno può privilegiare l’aspetto che più lo colpisce. Prodigiosa performance di Toni Servillo che mostra di essere uno dei più grandi attori oggi in circolazione (e non solo in Italia), una prestazione la sua che difficilmente dimenticheremo e che suscita l’applauso in ogni singola scena.

p.s. Il film ha anche il merito di restituisci, dopo tanto tempo, un Raffaele Pisu bravissimo e dalle sfaccettature inaspettate.

Pubblicato su FilmAgenda

scheda

Annunci

luglio 30, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Di fronte a un capolavoro del genere come si fa a dire che il cinema italiano è morto?

    Commento di streep | luglio 31, 2009

  2. Toni Servillo ti lascia a bocca aperta tanta è la sua bravura. Una piacevole sorpresa Raffaele Pisu.

    Commento di myra | luglio 31, 2009

  3. Una perla rara, uno dei film più coinvolgenti ed intensi che abbia mai visto. Un noir atipico, profondamente malinconico, raffinato ed intelligente che ti riconcilia con la cinematografia italiana (spesso, e giustamente, bistrattata). Grande Servillo!

    Commento di carlo | luglio 31, 2009

  4. Sorrentino è un autore con la A maiuscola. Dobbiamo tenerceli stretti questi registi. Le conseguenze dell’amore è un piccolo capolavoro secondo me.

    Commento di alessandra | luglio 31, 2009

  5. Forse non è un’opera per tutti ma sicuramente un’opera che nobilita il cinema italiano. Servillo sbalorditivo!

    Commento di luciano | agosto 10, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: