Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Leoni per agnelli”

2007: Lions for Lambs di Robert Redford

leoniperagnelli

Leoni per agnelli è la definizione dell’esercito tedesco data da un ufficiale inglese durante la prima guerra: significa combattenti eroici guidati da strateghi irresponsabili” (Tullio Kezich).

Grande lezione di regia, grande lezione di recitazione, assenza di azione e di spettacolarità per privilegiare idee e concetti: sono i caratteri salienti di questo lavoro controcorrente.

Leoni per agnelli ha il coraggio di affrontare tematiche e argomenti che gli Americani poco gradiscono inducendoci a riflettere e a discutere su quanto stia accadendo oggi nel mondo. La “parola” domina incontrastata in poco più di novanta minuti che non permettono allo spettatore la minima distrazione: ogni cosa detta è importante, non un vocabolo più del necessario. Nessuna scena è superflua in Leoni per agnelli: tutto è al servizio dell’intelligenza e dello spirito critico non solo dei realizzatori ma anche, e soprattutto, del pubblico.
Una lucida requisitoria che vede alla sbarra la politica, l’insegnamento, i massmedia.
Un film che è doveroso vedere sia per dibattere su uno dei temi attualmente più vitali sia per dimostrare che un cinema “impegnato” e “impegnativo” è bene accetto.
Robert Redford conferma di essere una delle più profonde personalità del cinema americano, ottimo regista con idee chiare e anticonformiste.
Meryl Streep e Tom Cruise sono da applauso in una performance dalle mille sottigliezze e sfaccettature: una delle prove migliori della loro prestigiosa carriera (i Golden Globe nelle nomination li hanno colpevolmente ignorati, l’Academy ha commesso lo stesso errore).

Da far proprio quanto scritto da la Repubblica:
“…l’operazione compiuta da Redford ha qualcosa di epico: giocare il proprio carisma in un film argomentativo anziché spettacolare, più attento ai valori che alla cassetta, oggi pare roba da fantascienza…Il giorno in cui non ci fosse più posto per film come questo, sarebbe un giorno triste”.

Regia: Robert Redford
Sceneggiatura: Matthew Michael Carnahan
Cast: Robert Redford, Meryl Streep, Tom Cruise, Michael Peña, Derek Luke, Peter Berg, Andrew Garfield, John Brently Reynolds, Louise Linton
Fotografia: Philippe Rousselot
Montaggio: Joe Hutshing
Musiche: Mark Isham
Produzione: Andell Entertainment, United Artists, Wildwood Enterprises
Distribuzione: 20th Century Fox
Paese: USA 2007
Genere: Drammatico
Uscita Italia: 21 Dicembre 2007
Uscita USA: 9 Novembre 2007

Sito Italiano
Sito Ufficiale

Trama:
Ispirati dalle parole del dott. Stephen Malley, loro idealista professore di Scienze Politiche alla West Coast University, Arian e Ernest decidono di fare qualcosa di importante e significativo nelle loro vite: si arruolano quindi nell’esercito per unirsi ai combattimenti in Afghanistan. Mentre i due ragazzi devono sopravvivere sul campo di battaglia, il dott. Malley è alle prese con il senso di responsabilità per quanto avvenuto e con un altro suo studente, Todd, che nel suo distacco e nella sua apatia sembra essere l’opposto dei suoi colleghi partiti per la guerra. Nel frattempo a Washington un senatore che ambisce alla Casa Bianca è in procinto di fare rivelazioni bomba ad una giornalista, rivelazioni che potrebbero cambiare il destino di Arian ed Ernest, e di tutti i soldati americani impegnati in Afghanistan.

Note:
“Solo l’America osa ancora fare film come Leoni per agnelli. Solo Robert Redford poteva permettersi di dirigere e interpretare una lunga requisitoria contro la guerra in Iraq (meglio: contro tutto ciò che questa guerra rappresenta)” (Il Messaggero). “Facendo una media fra pregi e difetti, Leoni per agnelli è una pellicola da ammirare per il coraggio di Redford, Streep e Cruise di mettere il loro capitale divistico al servizio della buona causa. Prima di criticare la pagliuzza nell’ occhio altrui, constatiamo la trave nel nostro; e riconosciamo che in Italia un film come questo non è neppure pensabile. Nessuno saprebbe farlo, nessuno vorrebbe produrlo e pochissimi andrebbero a vederlo (Il Corriere della Sera). “…un film impegnato e coinvolgente” (MyMovies).

luglio 18, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , ,

4 commenti »

  1. “Grande lezione di regia, grande lezione di recitazione, assenza di azione e di spettacolarità per privilegiare idee e concetti: sono i caratteri salienti di questo lavoro controcorrente.”

    Come non essere perfettamente d’accordo?

    Commento di alessandra | luglio 18, 2009

  2. Uno dei più bei film degli ultimi anni, che purtroppo non ha riscosso il successo dovuto. Un’analisi fredda e distaccata, che analizza la guerra in Iraq da diversi punti di vista, come solo Redford avrebbe potuto fare, confermandosi un regista ed un interprete d’alta classe e di altri tempi. Un film che, chiedendo pareri altrui, o si ama o si odia, ma che sicuramente andrebbe discusso subito dopo la visione, per poterlo apprezzare in pieno. PS: Cè un grande effetto speciale che a molti è passato inosservato: credo sia l’unico film in cui Tom Cruise non corre, nemmeno in una scena….🙂

    Commento di the Tramp | luglio 18, 2009

  3. Non era facile fare un film imperniato interamente su due lunghi dialoghi… ma con simili interpreti come fallire? Film che esprime più punti di vista, film da vedere e rivedere per discutere e meditare su ideali e manipolazioni.

    Commento di livani | luglio 20, 2009

  4. Un film che merita grande attenzione, che fa riflettere su quanto avviene oggi nel mondo.

    Commento di petrella | luglio 20, 2009


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: