Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“La marcia dei pinguini”

2005: La marche de l’empereur di Luc Jacquet

lamarciadeipinguini

Dopo quel piccolo gioiello di Genesis la cinematografia francese ci regala un’altra perla sul mondo naturale.

Glitter Photos

Ma questa Marcia dei pinguini è un lavoro molto diverso dall’opera di Claude Nuridsany e Marie Pérennou così impregnata di mito e filosofia e che imponeva inquietanti interrogativi sulla vita e su noi stessi. E non è neanche un semplice documentario. E’ un vero e proprio film (nello stesso tempo tenero e crudele), con una sua vicenda che inizia si sviluppa finisce. Una vera e propria trama che coinvolge al massimo, porta lo spettatore a partecipare a quanto assiste, appassionandosi alle vicende dei protagonisti con cui trema e gioisce, protagonisti che ti senti vicino e che ti sembra di conoscere da sempre. E’ questo il miracolo compiuto da Luc Jacquet, biologo poco più che trentenne, che all’inizio dell’impresa non aveva mai usato una cinepresa in vita sua. Quattro anni fa ha iniziato a scrivere la storia e il progetto è maturato poco a poco, trasformandosi da documentario televisivo a lungometraggio per il grande schermo.

Uno stupefacente ritratto, che sembra sospeso tra realtà e fantasia, di creature eccezionali e dal comportamento non tutto spiegabile ( “Al tono un po’ freddo della scienza e delle statistiche, ho preferito la poesia delle favole. Non è un caso che il mio film comincia con il fatidico c’era una volta…” ha dichiarato il regista), creature la cui esistenza è segnata da amore dramma coraggio avventura (e quali elementi sono più cinematografici di questi?). Il film (campione d’incassi non solo in Francia ma anche negli USA dove ha battuto perfino La guerra dei mondi di Spielberg, mettendo d’accordo critica snob e pubblico popolare) è la storia di un popolo pronto a qualunque sacrificio per generare la vita, che per riprodursi cammina chilometri e chilometri fino all’estrema punta della costa antartica e facendo poi la spola per tutto l’inverno tra la colonia in cui vive e il mare da cui si è allontanato ma in cui c’è tutto ciò che gli serve. Un viaggio ai confini dell’inferno, in una lotta perpetua contro il clima e la fame, da parte di esseri sorprendenti che costituiscono non solo un modello di sobrietà di resistenza di sacrificio ma anche di fedeltà e di tolleranza. Un’epopea raccontata da immagini bellissime e mai ripetitive (la danza dell’amore è una delle cose più struggenti e poetiche viste sul grande schermo), con dialoghi intimi e surreali, pudichi tocchi di umorismo, una colonna sonora pertinente ed efficace al massimo.

Unica nota stonata, Fiorello. Molto bravo naturalmente ma i suoi interventi sono eccessivamente invadenti e finiscono con disturbare, distrarre, infastidire (nell’edizione originale vi erano tre voci, l’aver scelto nell’edizione italiana di unificarle in una unica persona fa sì che a volte si ha l’impressione che il film sia un suo show personale).

Pubblicato su CinemaPlus
tuttelerecensioni

Regia: Luc Jacquet
Sceneggiatura: Luc Jacquet, Michel Fessler
Fotografia: Laurent Chalet, Jerome Maison
Montaggio: Sabine Emiliani
Musiche: Emilie Simon
Produzione: Bonne Pioche, Canal+, Alliance de Production Cinematographique, Buena Vista
Distribuzione: Lucky Red
Paese: Francia (2005)
Genere: Documentario
Durata: 80’ circa
Uscita Italia: 18 Novembre 2005
Uscita Francia: 26 Gennaio 2005

Trama:
L’appassionante avventura del pinguino imperatore nella lotta per la vita contro l’inverno in Antartico.

Note:
Premiato con l’Oscar, ma non solo

Annunci

luglio 18, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. Un capolavoro, senza ombra di dubbio. Intelligenza e poesia ai massimi livelli… peccato per l’invadenza inopportuna di Fiorello

    Commento di leanoa | luglio 20, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: