Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Che fine ha fatto Baby Jane?”

1962: What Ever Happened to Baby Jane? di Robert Aldrich

Robert Aldrich ha toccato ogni genere di film, dal melodrammatico al bellico al noir alla commedia… E tutti hanno lasciato una traccia più o meno importante nella storia del cinema.

Inizialmente assistente alla regia di Charlie Chaplin e Jean Renoir, nel 1962 realizzò il suo capolavoro, il celeberrimo Che fine ha fatto Baby Jane?.

Una storia che racconta, con un coinvolgimento che ci inchioda dall’inizio alla fine, il triste destino delle star nel momento in cui le luci della ribalta non le illuminano più.
Un film talmente riuscito, che se fosse girato oggi, non andrebbe cambiato nemmeno di una virgola: è perfetto! Tutto (montaggio fotografia ambientazione costumi colonna sonora…) concorre a raggiungere un risultato eccezionale e a far sì che il film costituisca una vera e propria pietra miliare del noir.

Punta di forza è naturalmente l’indimenticabile duetto di bravura tra Bette Davis e Joan Crawford: colpo di genio averle riunite!
Massime star negli anni 30/40, offrono qui la loro migliore performance raggiungendo traguardi difficilmente eguagliabili, in un continuo crescendo di tensione che culmina nello splendido finale (scena capolavoro dell’intera storia cinematografica).

Da vedere e rivedere, una vera lezione di cinema.

what-ever-happened-to-baby-jane-poster-usache-fine-ha-fatto-baby-jane-locandina-italiawhat-ever-happened-to-baby-jane-poster2-usa1
Giustamente entusiasta la critica:
“Agghiacciante il modo in cui il regista scava nelle menti dei suoi personaggi, descrivendone e compatendone complessi e manie. Il film rappresenta inoltre una grande innovazione nella tecnica di montaggio e darà il via al genere di cinema del terrore” (Wikipedia).
“Un capolavoro…” (il Morandini).
“Il film è talvolta eccessivo, però è anche forte e avvolgente” (Walter Veltroni).
“Regia chioroscurale e grandissima di Robert Aldrich. Film leggendario, che vede recitare gomito a gomito due tra le più grandi attrici del cinema americano di tutti i tempi” (Cinedrome).
“Il capolavoro del macabro…” (Cinema.it).

Pubblicato su Cineocchio

Regia: Robert Aldrich
Sceneggiatura: Lukas Heller
Cast: Bette Davis, Joan Crawford, Victor Buono, Wesley Addy, Julie Allred, Anne Barton, Marjorie Bennett, Bert Freed, Anna Lee, Maidie Norman, Dave Willock, Gina Gillespie, Barbara Merrill, Russ Conway, Maxine Cooper, Robert Cornthwaite
Paese: USA (1962)
Genere: Drammatico, Horror, Thriller
Durata: 132 Min
Uscita Italia:
Uscita USA: 31 Ottobre 1962
Trama:
A sei anni, Baby Jane Hudson era una bravissima attrice. Una volta cresciuta, Jane non è più la bambina prodigio di un tempo, mentre sua sorella Blanche, invece, ha raggiunto le alte vette della popolarità nel campo cinematografico. Jane tenta di emulare la sorella, ma i suoi film sono scadenti. Al culmine della carriera però Blanche resta paralizzata per un incidente d’auto. Jane e Blanche vivono sole, e Jane si prende cura della sorella invalida…
Note:
Nel 1991 vi è stato un remake: regia di David Greene, protagoniste Vanessa e Lynn Redgrave
Il 13 Novembre 2006 il film è stato riproposto, con immenso successo, al Festival di Torino

Advertisements

aprile 28, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

17 commenti »

  1. un film che sono anni che sento nominare, ma che ancora non ho avuto modo di vedere.. la mia curiosità aumenta, spero di riuscire a reperirlo in qualche modo!

    Commento di *Asgaroth | aprile 28, 2009

  2. CAPOLAVORO … hai ragione, un film praticamente perfetto … un “dramma” tremendo e angosciante …
    Splendido e indimenticabile anche il successivo: “Hush… Hush, Sweet Charlotte”

    Commento di Don Draper | aprile 28, 2009

  3. Eh si veramente un film perfetto. Esasperante e toccante. Non fa paura, crea angoscia.

    Commento di Roy | aprile 28, 2009

  4. Uno dei film più belli della storia del cinema secondo me. Stai recensendo tutti i miei film preferiti!!

    Commento di alessandra | aprile 28, 2009

  5. Quanto splendido cinema qui… divento, sin da ora, tua “seguace”…

    Commento di Chiara | aprile 28, 2009

  6. e che dire del cinema nel cinema? gli spezzoni delle due grandissime attrici quando erano giovani, infilati per aumentare la drammaticità, persino troppa ma voluta, della storia?
    Anche il secondo che cita Don, non era male, anche se non ha l’originalità del primo solo per il fatto che uscì dopo.
    Forse il cast mi piace di più… a parte la grande Davis, la De Havilland e Cotten impersonano bene i “malignoni” che se ne inventano di tutti i colori alle spalle della sognante Davis, mostro di bravura….

    Commento di Marina | aprile 30, 2009

  7. Il secondo ha tinte più horror … in effetti doveva essere una sorta di sequel di “Che fine ha fatto baby jane” con le stesse attrici … la Crawford si ritirò e venne sostituita dalla De Havilland che per questo ruolo ambiguo di finta buona o meglio ancora di perfidia assoluta celata da un aspetto quasi angelico ed innocente alla fine è risultata perfetta … la Crawford per quanto mostruosamente brava , con i suoi tratti somatici forse troppo marcati non avrebbe suscitato lo stesso effetto sorpresa

    Commento di Don Draper | aprile 30, 2009

  8. Non ho un buon ricordo di “Piano piano dolce Carlotta”. Sostanzialmente concordo co Tullio Kezich: “E se nella prima parte Piano… piano, dolce Carlotta presenta atmosfere e notazioni non banali, che attestano la presenza di un regista, ben presto la successione degli effettacci diventa una ridda volgare”.

    Commento di cinemaleo | maggio 1, 2009

  9. Ovviamente non mi trovo d’accordo con kezich (ma non sarebbe nemmeno la prima volta 😉 ) però la sua mi sembra una critica un tantino riduttiva; il primo … Visualizza altroè un capolavoro indiscusso ed insuperabile ma il secondo rimane un ottimo film girato e non solo interpretato bene, meno ambiguo e quindi forse più scontato in cui l’atmosfera velatamente horror di baby jane si fa qui “volutamente” più sfacciata e granguignolesca . In quest’ ottica si giustifica anche l’uso di effetti eccessivi e truculenti che non fanno altro che rafforzare il clima paranoico e folle intorno alla protagonista e alla sua fragile natura … per me rimane una pellicola efficace, stilisticamente interessante con alcune sequenze da antologia e un inizio abbastanza strepitoso ed unico … anche di fotografia.
    P.s.cmq strana coincidenza proprio ieri notte l’hanno passato in tv e nonostante abbia il dvd, i primi 15 minuti sono una tentazione troppo forte e non me li sono sono persi

    Commento di Don Draper | maggio 1, 2009

  10. Be’ addirittura volgare! certo il regista si è fatto prendere la mano…
    Anche io spesso non sono d’accordo con Kezich, i miei critici di riferimento sono Valerio Caprara, Gregorio Napoli, Mereghetti e naturalmente Leo Pellegrini

    Commento di Marina | maggio 1, 2009

  11. “Piano piano…”: sarà il caso che lo riveda…
    Marina, sono quasi commosso

    Commento di cinemaleo | maggio 1, 2009

  12. Fantastiche!

    Commento di ciaramissy | novembre 20, 2009

  13. incredibile bello perfetto una bette davis senza precedenti, nesuna attrice in tutto il mondo sarebbe capace di una parte simile, semplecemente perfetta.
    bette davis la piu grande attrice…

    Commento di cicciareu | marzo 12, 2010

  14. Veramente inquietante…

    Commento di clorofilla86 | giugno 14, 2010

  15. Assolutamente un capolavoro!!! Da vedere e rivedere senza mai stancarsi

    Commento di mitoplus1976 | giugno 23, 2010

  16. Geniale, crudele, quanto mai reale… non un film, ma IL film.

    Commento di unbastardo86 | luglio 25, 2011

  17. Masterpiece!!! No words to describe. Amazing movie

    Commento di marc | settembre 12, 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: