Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Kinsey”

1sorriso1

2004: Kinsey di Bill Condon

Nel 1948, in un Paese malato di puritanesimo, Alfred Kinsley pubblicò il libro shock ‘Sexual Behavior in the Human Male’, sconvolgendo le convinzioni in materia sessuale dell’America. Il suo impatto venne giudicato pari a quello della bomba atomica: come ammettere che si scopava (e molto) anche fuori dal matrimonio, che quasi tutti si masturbavano (e non diventavano ciechi), che gli omosessuali non erano mosche bianche… ?
Il film racconta i quindici anni di ricerche durante le quali Kinsey e i suoi assistenti hanno raccolto le abitudini sessuali di oltre 18.000 persone arrivando così a rivelare in un best seller gli aspetti più intimi degli statunitensi (e dando inizio a quella rivoluzione sessuale che esploderà solo alla fine degli anni 60).

Critica non concorde nel giudicare il film (per alcuni è “deludente e agiografico”, per altri “bello serio e intelligente”), in America l’accoglienza è stata buona ma non eccezionale (“Gli Stati Uniti -racconta il regista- sono un Paese schizofrenico, pieno di immagini di sesso, ma sostanzialmente ancora puritano”). Da sottolineare che per realizzare il film ci sono voluti tre anni e vari equilibrismi produttivi (come girare in appena 37 giorni).

La storia risulta intrigante, anche perché al cinema funzionano sempre le storie che parlano di un uomo solo contro tutti. E qui abbiamo poi un ottimo conducente. Regista nel 1998 de Demoni e dei, sceneggiatore nel 2002 di Chicago, Bill Condon pur trattando un materiale a dir poco “scottante” riesce a coinvolgerci e ad appassionarci, illuminandoci su un periodo storico non tanto lontano cronologicamente ma lontanissimo come mentalità.
Un film che ci fa capire come il sesso sia tutt’altro che la cosa più facile di questo mondo e che i problemi che tutti hanno avuto (o continuano ad avere) in questo campo sono “normali”, nel senso che sono comuni a tutti e che non bisogna continuare ad ignorarli. L’ignoranza è proprio la grande protagonista del film, l’ignoranza con le sue terribili conseguenze, l’ignoranza che non bisogna mai smettere di combattere e che (purtroppo e sorprendentemente) dura ancora (altrimenti non si spiegherebbero tanti fatti di cronaca che accadono quotidianamente). Un film che andrebbe proiettato nelle scuole e nelle università, un film che invita a discutere e riflettere, un film utile da vedere proprio oggi, in un periodo in cui tanto si parla di “normalità”, “diversità”, “tolleranza”.

Eccezionali i due protagonisti: Laura Linney giustamente ha avuto la nomination all’Oscar, ma l’avrebbe meritata anche Liam Neeson, forse nel ruolo più difficile della sua lunga carriera.

Pubblicato su Neparliamo.it
tuttelerecensioni

Regia: Bill Condon
Sceneggiatura: Bill Condon
Cast: Liam Neeson, Laura Linney, Chris O’Donnell, Peter Sarsgaard, Timothy Hutton, John Lithgow, Tim Curry, Oliver Platt
Genere: biopic, drammatico
Paese: USA, Germania (2004). Uscita Italia: 18 Marzo 2005. Uscita USA: 12 Novembre 2004
Trama:
Uno sguardo sulla vita di Alfred Kinsey, pioniere nella ricerca scientifica sulla sessualità umana, che nel 1948 pubblicò il libro, divenuto poi un best-seller, intitolato: “Il comportamento sessuale nel maschio umano”.

marzo 17, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. […] Articolo completo fonte: “Kinsey” « Cinemaleo’s Blog […]

    Pingback di “Kinsey” « Cinemaleo’s Blog | marzo 17, 2009

  2. Il rapporto Kinsey dovrebbero insegnarlo nelle scuole..Tutte le rivoluzioni culturali sono trattate tranne questa, che toglierebbe di mezzo alcuni tabù e sicuramente farebbe drizzare le orecchie agli allievi. E ciò dimostrerebbe che quando vogliono i ragazzi non hanno problemi di calo dell’attenzione…

    Commento di Teresa | marzo 17, 2009


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: