Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“La Siciliana ribelle”

1sorriso1

2008: La siciliana ribelle di Marco Amenta

Già noto per il film documentario Il Fantasma di Corleone, il quarantenne regista palermitano persegue la sua lodevole idea di cinema civile e pedagogico presentandoci, sotto forma di fiction, la vera storia di una ragazza che, negli anni 90, ebbe l’audacia di denunciare al giudice Borsellino i sicari di suo padre e di suo fratello.

Un film intenso e appassionante che colpisce direttamente al cuore (pur con l‘assenza di facili sentimentalismi), un film di “nobile e civile impegno” (Il Corriere della Sera”), che emoziona e indigna.

Al suo esordio nel lungometraggio, Marco Amenta si ispira a un suo documentario del 1998 (Diario di una siciliana ribelle), rivelando notevoli doti nel creare una buona tensione narrativa e un ottimo coinvolgimento. La sua è un’opera che cattura immediatamente l’attenzione dello spettatore, incalzante ed equilibrata al contempo: romanzo e melodramma sono accuratamente evitati (“Non racconto una mafia romantica. Ho iniziato facendo il fotogiornalista, fotografando i morti ammazzati”, ha dichiarato il regista).

Abile nel servirsi di una fotografia sempre funzionale al racconto e di un montaggio frenetico, il regista si distingue anche per la sua conduzione degli attori (quasi tutti non professionisti): primeggia una Veronica D’Agostino che non sarà facile dimenticare e che è augurabile rivedere al più presto sul grande schermo (“straordinaria”, Il Messaggero).

Bravo anche Gérard Jugnot (apprezzato attore francese, in Italia noto soprattutto per Tandem e per Les Choristes – I ragazzi del coro).

Il film non risulta perfetto (la colonna sonora è invasiva e ridondante, i personaggi di contorno sono appena abbozzati…) ma va visto e apprezzato per comprendere il comportamento di chi subisce un terribile e opprimente sistema, per riflettere e porsi più di una domanda.

Ben accolto al Festival Internazionale del Film di Roma (“il più bel film italiano tra i molti dei 27 che abbiamo visto, l’unico di casa nostra che ci abbia agganciato”, Il Foglio), coproduzione italo-francese, La Siciliana Ribelle è stato già venduto in Europa Australia Cina.

Meritoriamente, il sito del film contiene una specifica sezione Progetto Scuole con preziose proposte a docenti e studenti per una preparazione alla visione o per dibattiti successivi ad essa.

ps

La nipote di Rita Atria, alla cui storia il film è ispirato, ha preso le distanze dal film e dal regista, parlando di tradimento e di promesse non mantenute.

Pubblicato su Cineocchio

tuttelerecensioni

Regia: Marco Amenta
Sceneggiatura: Marco Amenta, Sergio Donati
Cast: Veronica D’Agostino, Gérard Jugnot, Marcello Mazzarella, Lucia Sardo, Mario Pupella, Francesco Casisa, Carmelo Galati, Lollo Franco, Primo Reggiani, Paolo Briguglia
Paese: Italia (2008). Uscita Italia: 27 Febbraio 2009
Trama:
La storia realmente accaduta di una ragazza che denuncia un delitto di mafia.

Annunci

marzo 4, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. Piera Aiello (anche lei Testimone di giustizia tuttora sotto programma di protezione) e Don Luigi Ciotti hanno rilasciato due interviste polemiche, interviste rimosse da YouTube grazie all’intervento dei legali di Marco Amenta.
    (http://www.mogulus.com/telejato)

    Commento di cinemaleo | marzo 4, 2009

  2. Bravo!

    Commento di kasyapa | luglio 16, 2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: