Cinemaleo’s Blog

Il cinema è la vita a cui sono stati tolti i momenti noiosi (Alfred Hitchcok)

“Un matrimonio all’inglese”

1sorriso1

2008: Easy virtue di Stephan Elliott

Entusiasmo di pubblico e critica al Festival cinematografico di Roma:
Il Corriere della Sera: “Che tra suocera e nuora la vita non sia facile è tradizione da posta del cuore e da barzellette. Se però a metterle insieme è un genio della commedia nera come Noel Coward, allora lo spasso è garantito… Rinfrescato il testo con un surplus di ironia di o ggi, messo insieme un cast di attori di strepitosa bravura, Elliott racconta di aver girato quasi senza prove, improvvisando sul set. Il risultato, stando agli applausi di ieri, fa presagire sicuro successo”.
Il Giornale: “Un bel film… Talora si ride, spesso si sorride, sempre si resta affascinati dal brio”.
Europa: “Qualche volta le sorprese al cinema arrivano da dove meno te le aspetti. E’ il caso di Easy Virtue, la commedia agrodolce… e che concorre per tutti i premi principali: dovrebbe vincerli, almeno quelli per il miglior film e la migliore attrice. E’ la cosa migliore che si sia vista a questa kermesse…”

Da un lavoro del commediografo Noel Coward già portato sullo schermo nel 1928 da un Alfred Hitchcock alle prime armi.
Coward è celebre per i suoi dialoghi irriverenti e per le sue battute sarcastiche, il che è pienamente ritrovabile in questo film che vive sul contrasto tra una irruente americana (dalla “facile spudoratezza”, e qui il titolo Easy virtue) e una glaciale madre-padrona ingessata dalle convenzioni: l‘eterna lotta tra presente e passato, tra libertà e tradizione, tra ribellione e conformismo.
Naturalmente nel film, ottimo esempio di cinico humour britannico, prevale il sorriso piuttosto che la risata (e non è detto che sia un difetto), film che si caratterizza per la regia dinamica briosa elegante, per l’assoluta mancanza di macchiettismo e di banale folclore, per la sceneggiatura che intelligentemente non trascura l’analisi psicologica dei personaggi, per la recitazione superlativa di un quintetto di attori uno più bravo dell’altro (Jessica Biel, Colin Firth, Kristin Scott Thomas, Ben Barnes, Kimberley Nixon).

Una raffinata e graffiante commedia sofisticata (che poteva essere uno splendido musical) colma di arguzia ed ironia -a tratti surreale- sull’eterno contrasto America-Europa che merita di essere vista e che ci restituisce lo Stephan Elliot degno di quel gioiellino che fu Priscilla, la regina del deserto (dopo il deludente The Eye – Lo sguardo).

p.s.
Una lode particolare ai titoli di testa

Pubblicato su Cineocchio

Regia:  Stephan Elliott
Sceneggiatura: Stephan Elliott, Sheridan Jobbins
Cast: Jessica Biel, Colin Firth, Kristin Scott Thomas, Ben Barnes, Kimberley Nixon,
Katherine Parkinson, Kris Marshall, Christian Brassington, Charlotte Riley, Jim McManus, Pip Torrens, Georgie Glen, Laurence Richardson
Paese: Gran Bretagna (2008). Uscita Italiana: 9 Gennaio 2009. Uscita Gran Bretagna: 7 Novembre 2008
Trama:
I ruggenti anni ’20 sono passati… gli anni ’30 sono solo all’inizio. Il giovane inglese John Whittaker s’innamora perdutamente di Larita, una ragazza americana sexy ed affascinante, e i due si sposano immediatamente. Quando la coppia torna a casa, la madre di John, Mrs Whittaker, ha un’immediata reazione allergica nei confronti della neomoglie del figlio…

Annunci

gennaio 25, 2009 - Posted by | cinema-recensioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti »

  1. Al cinema lo avevo perso, l’ho recuperato su Sky. Un gioiellino che irride alle ipocrisie di una certa società, col sorriso e con grande arguzia.

    Commento di laura | gennaio 19, 2010

  2. Strepitosa, come al solito, Kristin Scott Thomas… ma tutti gli attori sono da plauso in un film godibilissimo, intelligente ed ironico. Ottima la colonna sonora.

    Commento di giugaro | gennaio 19, 2010

  3. Contro i falsi moralismi, un film attualissimo nonostante si svolga negli anni 30. Eleganza e brio a profusione, regia impeccabile, attori da applaudire incondizionatamente.

    Commento di petrella | gennaio 21, 2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: